SKINCARE ROUTINE BIO

Conoscere la propria pelle e trattarla naturalmente

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare della cd skincare routine?!

Basta accendere la tv, aprire una rivista, navigare in rete per trovare numerose pubblicità di prodotti che promettono miracoli sulla nostra pelle o ricevere consigli, più o meno accreditati, per conseguire questi risultati.

Ma che cos’è la skincare e come si struttura?

La risposta è semplice, parliamo di cura della pelle e nel caso che qui ci occupa del viso.

Infatti, per avere una pelle bella sana e giovane bisogna prendersene cura e seguire con costanza una routine giornaliera, ancora meglio se ciò avviene mediante l’utilizzo di prodotti prevalentemente verdi che promettono di rispettare l’ambiente e il nostro viso.

Premetto di non essere un’esperta (nel senso che questa non è la mia professione) ma diciamo che in questo ambito io sono una vera talebana perché vanto una routine quotidiana molto rigorosa alla quale molto difficilmente rinuncio.

Per cui se volete seguirmi (su instagram), vi illustrerò quelli che sono, a mio avviso, i passaggi indispensabili per strutturare una routine giornaliera efficace e naturale, adatta anche a chi non ha molto tempo o voglia da dedicare al beauty.

FullSizeRender e1498749469145 SKINCARE ROUTINE BIO

Il primo e importante step da percorrere è capire la tipologia della nostra pelle (secca, grassa, mista ecc) e le problematiche a cui essa è soggetta (acne, impurità, disidratazione..) per cercare di utilizzare dei prodotti che si adattino il più possibile alle nostre esigenze.

Una volta effettuata questa valutazione si può decidere di avere una routine molto strutturata o di seguire solo alcuni semplici passaggi che si possono brevemente riassumere così:

Detergere:  appena sveglie al mattino è sempre bene lavare il viso con un detergente delicato e al fine di eliminare sia il sebo in eccesso sia i batteri che si annidano sulle lenzuola. Allo stesso modo la sera è indispensabile rimuovere sempre il makeup (io effettuo sempre un doppio passaggio: prima utilizzo l’acqua micellare per togliere il grosso del trucco e poi elimino ogni residuo rimasto lavando il viso con un latte detergente o con un sapone delicato).

A tale scopo vi suggerisco, a mero titolo esemplificativo, “acqua di rose micellare” di Alkemilla, latte detergente di Ahura, “sapone antiossidante viso-corpocapelli” di DomusOlea Toscana.

Acqua di Rose Micellare Alkemilla An Inquisitive Girl e1498749668638 SKINCARE ROUTINE BIO

Tonificare: nonostante sia sottovalutato, il tonico è essenziale per ristabilire il normale ph della pelle che è acido ma, il più delle volte, cambia a seconda del detergente o dei cosmetici che vengono utilizzati quotidianamente. Questo processo, a lungo andare, può danneggiare l’epidermide rendendola spenta e opaca, causando rossori oppure addirittura seccandola o facendola apparire lucida e grassa.

Un ulteriore motivo per utilizzare il tonico riguarda il tipo di acqua utilizziamo per sciacquare il viso che varia molto in base alla zona dove viviamo. Ciò rileva poichè la nostra pelle possiede dei filtri che, a lungo andare, si ostruiscono se si utilizza acqua troppo dura. Ecco perché servirsi del tonico come riequilibrante: in questo modo, gli attivi contenuti nei cosmetici che verranno applicati successivamente, penetreranno in profondità garantendo migliori benefici.

Molti non sanno che esistono numerose tipologie di tonici che rispondono a diverse esigenze. Io sto amando “instant Boost Skin Tonic” di Liz Earle e lo vaporizzo direttamente sul viso ed è una vera coccola perchè ha una profumazione fantastica. Un’eccellenza è sicuramente “Alfa Tonic” di Purophi che, fra l’altro, protegge la pelle dall’inquinamento.

Liz earle instant boost skin tonic review e1498748823463 SKINCARE ROUTINE BIO

Idratare:  spesso gli agenti esterni all’organismo, come le radiazioni solari e gli agenti atmosferici in generale, uniti alle cause fisiologiche di invecchiamento del corpo, possono causare una disidratazione relativa all’intero organismo.

Per limitare i danni di questi fattori che sono inevitabili, è importante idratare quotidianamente la pelle. Chiaramente anche in questo caso è consigliabile utilizzare una crema, magari in combo con un siero, che sia in linea con le esigenze della pelle di ciascuna. Anche qui il panorama è ampio vi suggerisco alcuni brand come PuraVida Bio, Ahura, Biofficina Toscana ecc.

Questi sono i semplici passaggi da attuare per avere una buona skincare routine, ci sono anche degli altri step che dovrebbero essere effettuati con una cadenza settimanale come l’esfoliazione  (mediante scrub o con gli acidi) e le maschere… ma questa è tutta un’altra storia.

FullSizeRender 1 e1498749101673 SKINCARE ROUTINE BIO

Share on:
CERCA