REALITY FLUIDS – Prospettiva interattiva

Untitled1 REALITY FLUIDS   Prospettiva interattiva 

Dal 16 maggio nell’esclusivo spazio Nhow hotel di Milano, una collettiva d’eccezione vedrà celebrare le arti visive e interattive, facendo sprofondare i 4 sensi dalla superficie dei supporti ad un orizzonte interiore ancora più vasto e fantasmagorico.  

Le opere pittoriche, scultoree, fotografiche si sposano col design e le installazioni  dei 14 artisti che trasformeranno l’iconico hotel di via Tortona in una wunderkammer in grado di incantare il visitatore. Una collaborazione vincente tra l’innovativo network internazionale di hiWHIM  e le storiche Galleria Blanchaert e la Rossana Orlandi.

Una riflessione sul rapporto anche simbolico tra naturale e artificiale e sulle sue conseguenze nelle nostre vite. Giochi di percezione, apparenze che ingannano.

Un’indagine sulle molteplici sfaccettature del reale e dei suoi vari livelli per smascherarne le apparenze e portando di fronte agli occhi di tutti una nuova  quanto concreta percezione del visibile.

Attraverso esperimenti e materiali nati con altri scopi.

 Untitled2 REALITY FLUIDS   Prospettiva interattiva

Gli artisti coinvolti sono Cracking Art Group, Elena Escard, Mariano Franzetti, Claudio Greco,

Mercedes Ley, Giordano Morganti, nerosunero, ProvocActionArt, Sonia Ros, Giulia Ciliberto+Andrea

Farinati Matteo Stocco, Moritz Waldemeyer, Willow.

I designer che partecipano AtelierFORTE, Double2ei, Drydesign, Guglielmo Fabian, Felicerossi, Setsu

& Shinobu Ito, Paolo  Nicolò  Rusolen per Laurameroni, Karim Rashid (Illulian, Base Srl, Martela), Rooms,

Sillabe,Nicole Tomazi.

cn image.size .moritz waldemeyer portrait REALITY FLUIDS   Prospettiva interattiva

 

Per darvi solo un assaggio delle opere degli artisti esposti uno tra tutti il poliedrico Moritz Waldemeyer  che interpreta questa  metamorfosi del reale attraverso la fotografia, facendo  emergere forme astratte e incantatori, come se ogni LED dell’installazione originale utilizzasse un pennello carico di colore sulla pellicola fotografica  che si trasforma in tela da pitturare.

L’artista-designer giunge ad ispirarsi persino alle arti marziali, disciplina per eccellenza che concilia i movimenti del corpo a quelli dello spirito, tracciando con delle spade di luci LED  coreografie nelle mani dei maestri, proiettando un flusso di forme astratte grazie ai lunghi tempi di esposizione.

 

98 32 moritz a REALITY FLUIDS   Prospettiva interattiva

Inaugurazione al Nhow hotel  – Giovedì 16 Maggio – h 18:30 – via Tortona 35

Thanks to Eleonora Macioci

Share on:
CERCA