SELFIE PORTRAIT – #me #myself #followme

03.Hi there 400x400 SELFIE  PORTRAIT   #me #myself #followme

Hi there

Ho ricercato  #selfie su Instagram  e mi sono apparse mlioni di foto di ragazzi e ragazze a cui corrispondeva questo hashtag seguito da altri come #me #myself #selfiequeen #followme #likeforlike #followback #love…etc etc…

La Selfie è infatti una foto in cui il fotografo è anche il soggetto principale,  spesso  riflesso in uno specchio con la macchina fotografica o il telefono in mano.

Una smania di apparire, di ripodurre la propria immagine a cui nessuno è immune, nemmeno chi sta scrivendo questo articolo. E se pure non è per condividere sui social la foto , la tentazione di fotografarsi viene spontanea avendo uno smartphone tra le mani.

Giulio Frittaion , di professione Art director, ha riflettuto in modo ironico su questa tendenza dilagante immaginando personaggi di celebri opere pittoriche che si fotografano con un iPhone .

01.Holidays 400x400 SELFIE  PORTRAIT   #me #myself #followme

Holidays!

Selfie Portrait , spiega Giulio vuole far riflettere su come questa voglia o necessità di mettersi in mostra sia diventata un fenomeno assolutamente normale. I paradossi temporali dati dai quadri del passato messi in posa per essere condivisi in rete ci aiutano a riconsiderare le selfie per quello che sono, tutto senza però scordarci che il volersi ritrarre in una fotografia o un dipinto sia un costume che ha accompagnato l’uomo in tutte le epoche.

Per sapere quale sarà la prossima opera “selfiezzata” segui Selfie Portrait su Facebook o su Instagram

www.giuliofru.com

05.Me without make up 400x400 SELFIE  PORTRAIT   #me #myself #followme

.Me without make up

02.Bless ya 400x400 SELFIE  PORTRAIT   #me #myself #followme

Bless ya

06.Thank you for the present son My first photograph 400x400 SELFIE  PORTRAIT   #me #myself #followme

Thank you for the present, son! My first photograph

07.New haircut 400x400 SELFIE  PORTRAIT   #me #myself #followme

New haircut

Share on:
  • salvo

    Brutti, poco originali e fatti male. Certo il tizio che li ha fatti è stato liberissimo di farli ed anche di diffonderli, ma spenderci un articolo…

CERCA