Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri…Fashion in Wonderland

%name Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri...Fashion in Wonderland

Tutto si brucia nell’arco di una settimana o, dovrei dire più precisamente, nell’arco di 4 giorni perchè la Signora già da qualche stagione ha deciso di mettere in lavatrice la settimana della moda milanese con un programma di lavaggio e centrifuga a 90°!

%name Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri...Fashion in Wonderland

Gli appuntamenti sono moltissimi e per accaparrarsi fotografi e giornalisti delle testate internazionali si passano giornate estenuanti al telefono per capire chi verrà, quando e cosa è stato messo in calendario; si diventa amici di segretarie e assistenti di redazioni che organizzano una fitta serie di incontri e interviste, la crisi si fa sentire e accanto ai nomi rilucenti manca quella fitta schiera che prima completava le prime file…



C’è chi crea un luna park al Duomo con luci psichedeliche e fuochi pirotecnici per compensare una noiosa e poco propositiva scelta di outfit; chi lascia una scia di luce rifrangente negli sguardi degli spettatori, chi onora il Made in Italy in eleganza e prestigio ma Alice si è persa nel corridoi dalle mille porte e presa dallo sconforto mangia e beve nei party by only invitation…


%name Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri...Fashion in Wonderland

Al White, spazio showroom che presenta le collezioni donna p/e 2011, non cambiano le cose e forse quest’anno il tam tam generato dalle temute ristrettezze economiche che avanzano sempre più lascia a casa creatività e novità; sembra che anche a Parigi i sempre amati e osannati non abbiano ricevuto le lodi della stampa che dice la verità; ci vestiremo tutti con i capi e gli accessori accatastati negli anni precedenti.

%name Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri...Fashion in Wonderland

%name Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri...Fashion in Wonderland

%name Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri...Fashion in Wonderland

Per rimanere in tema Wonderland, tratto distintivo del 2010 causa film del mitico Tim Burton, segnalo la mostra al PAC di Milano del Coniglio Viola da esempio per i giovani artisti italiani che continuano a provarci: rebus, istallazioni e componenti bizzarri.


%name Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri...Fashion in Wonderland

%name Coniglio viola, cappellaio matto e molti altri...Fashion in Wonderland
Per alcuni sogno, per altri routine, è finito… Aspettiamo il prossimo castello di carte purchè nessuno ci corra incontro minacciando di tagliarci la testa!
Share on:
CERCA