Madame Grès: la couture à l’œuvre

madame gres exhibition at bourdelle 600x7011 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvre

Il Musée Bourdelle di Parigi accoglie le creazioni della donna simbolo della couture con l’inedita retrospettiva “Madame Grès: la couture à l’œuvre”.

La signora della moda sosteneva: “Volevo fare la scultrice, per me lavorare il tessuto o lavorare la pietra è la stessa cosa”, sottolineando quotidianamente con il suo lavoro quanto gli studi artistici avessero influenzato anche il suo modo, del tutto singolare, specie per l’epoca, e decisamente pionieristico, di vedere e vivere l’haute couture.

Un viaggio durato Cinquant’anni alla continua ricerca di idee e ispirazioni nel mondo circonstante e nella cultura, dalla scuola ellenica al minimalismo più intransigente. Dal 1942 al 1988 diresse la sua Maison con il febbrile desiderio di giungere al suo massimo ideale: realizzare l’abito senza cuciture

“Non creo mai un vestito partendo da uno schizzo. Drappeggio su un manichino, studio a fondo il suo carattere, e solo allora prendo in mano le forbici”. Nascevano così silhouettes uniche, immediatamente riconoscibili, in un periodo storico in cui le donne della moda iniziavano a farsi strada. Erano gli Anni 30, Coco ChanelElsa Schiapparelli erano già rivali e Alix Grès (nome d’arte scelto in onore del marito, il pittore Serge Czerefkow che usava parte dell’anagramma del suo nome per firmare le sue opere) iniziava a farsi conoscere distinguendosi per le sue linee inedite e senza tempo che evocavano le divinità greche e le sculture di cui replicavano il carattere e la grazia, costruite con successioni di drappeggi e linee asimmetriche in totale armonia con il corpo femminile. Avorio, grigio perla, bianco, erano le tonalità ricorrenti, intervallate da qualche pennellata accesa. Madame Grés tingeva le sue statue di pura couture create esclusivamente in faille e taffetà in jersey e seta. Furono fotografati dai grandi Richard Avedon e Guy Burdin e sono ancora oggi una scoperta per noti brand di moda.

http://www.youtube.com/watch?v=tnoWT0M2eoI

In mostra nel museo parigino fino al 24 luglio centinaia di fotografie e disegni acquistati e donati proprio per l’occasione dalla generosa Fondation Pierre Bergé – Yves Saint Laurent, e ovviamente circa 80 capi tra i più significativi realizzati dalla stilista dagli Anni 30 agli Anni 80, i famosi abiti da sera che in oltre 50 anni di attività hanno stregato le dive più affascinanti  e le donne più eleganti da Marlène Dietrich a Greta Garbo, da Arletty alla Duchessa di Talleyrand, da Grace Kelly fino alla sofisticata Jacqueline Kennedy.

Immagine 5 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 6 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 12 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 13 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 14 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 16 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvre

“I wanted to become a sculptor, for me it’s the same thing to work with fabric or with stone”. These are words both the artist and the fashion designer Madame Grès (1903-1993), often repeated throughout her lifetime. A celebrated master of couture and a pioneer of sculpted and uncompromising minimalist dresses, she found inspiration from the purity of Hellenistic sculpture, and from the ancient world, spanning from Northern Africa to India.

In 1942 she opened her own couture house, which she directed until 1988, pursuing her ideal of the seamless garment, and transforming the female figure into a goddess.

Marlène Dietrich, Greta Garbo, Arletty, the Duchess of Talleyrand and the Begum wore her clothes. Always in jersey or in silk and usually in ivory or pearl grey tones, these sculptural dresses have endured through time, and have been repeatedly featured in fashion magazines, often photographed by Richard Avedon or Guy Bourdin.

The exhibition brings together some eighty creations from the Galliera Museum and from private collections, and original photographs, and sketches from the Maison Grès archives, generously acquired and donated to the Museum by the Pierre Bergé – Yves Saint Laurent Foundation.

Immagine 18 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 20 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 22 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 61 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvreImmagine 121 150x150 Madame Grès: la couture à lœuvre

Share on:
CERCA