MIKA – da myspace al palco

Mika++The+Origin+Of+Love+Artwor MIKA   da myspace al palco

Vi ricordate quando smanettavamo Myspace e ci sentivamo un po’ come MTV negli anni ‘90 alla scoperta di nuovi talenti? Bene oggi abbiamo l’imbarazzo della scelta e le abilità di rimorchio nella blogosfera spaziano dal “ti faccio vedere la mia collezione di immagini su tumblr, ho le aziende che mi pinnano e un sacco di gente conosciuta che mi ritwitta dall’Australia!” Ma prima c’era myspace, un mondo colorato e sonoro, una specie di sala giochi di Las Vegas, e lì c’era Mika, un ragazzo mezzo libanese e mezzo americano che per farsi notare ha urlato più forte. Il suo falsetto ha subito ricordato il grande David e il suo pop George ma la scalata attraverso il web è tutta opera sua!

Ci hanno provato a cambiarlo, a dargli un tono romantico e melenso alla Craig David ma lui è l’eroe con la tuta colorata che dice: “we’re young, we’re not looking for where we belong, we’re not cool, we’re free and we’re running with blood on our knees. We could rule the world!”

 

A suo modo sconfigge la retorica nella vita privata e sferra un bel kick-ass ai benpensanti perché lui ha sdoganato la sua musica e ha ricevuto l’approvazione del pubblico. Le sue performance sembrano un party tra amici, quando si improvvisano balletti scatenati, e spesso scoordinati, e si libera l’entusiasmo; ricordiamo la teatralità del suo primo singolo del 2006 “Grace Kelly” ai primi posti delle classifiche di tutto il mondo.

 

Ultimo nato il singolo “Celebrate” scritto con quel mostro sacro di Pharrell Williams, che lancia un nuovo disco, “The Origin of Love” , e annuncia il tour europeo di Mika che farà tappa anche il Italia a novembre!

L’album, prodotto dall’etichetta Island Records, è tutta farina del sacco del nostro ventinovenne Mika che potrebbe ad un primo istante sembrare un belloccio insignificante che indossa t-shirt e Allstar bianche. Un gruppo nutrito di amici, Benny Benassi, William Orbit, Greg Wells, Klas, e altri scoperti on line come il londinese FrYars (il vizzietto myspace non l’ha mai abbandonato!) in un viaggio lungo un anno per realizzare questo ultimo lavoro che risente dei successi precedenti in technicolor e sperimenta nuove sintonie electro come nel corto “Make you happy”.

Il performer ci regala anche una versione con inserti esclusivi, una Deluxe edition di“The Origin of Love” solo per il nostro paese, e, con una base di partenza da 8 milioni di album venduti ad oggi, dico Mika male!

104 by Diego Steccanella MIKA   da myspace al palco

Share on:
CERCA