PUBLIC SERVICE BROADCASTING – live alla Salumeria della Musica

public service broadcasting PUBLIC SERVICE BROADCASTING   live alla Salumeria della MusicaEra la loro prima volta in Italia. J. Willgoose, Esq. e Wrigglesworth, noti come i Public Service Broadcasting, sembrano due nerd che hanno trovato l’algoritmo per sopperire alla mancanza di un cantante: voci campionate da vecchi filmati e documentari inglesi dagli anni ’30 in poi, che usano anche per parlare con il pubblico durante i loro live. Tipi simpatici, insomma. Ma anche molto bravi.

Alla Salumeria della Musica, il 27 ottobre, erano sul palco con chitarre, banjo, batteria, strumentazione elettronica e due televisori per trasmettere vecchi filmati e sottolineare quello che è il loro motto “insegnare le lezioni del passato attraverso la musica del futuro“. In Italia forse questo messaggio non è passato. A Londra hanno fatto due date sold out all’Underground Village, mentre alla Salumeria eravamo poco più di 60 persone. In UK il loro primo album “Inform – Educate – Entertain” (maggio 2013) ha debuttato al #21 vendendo in 9 settimane oltre 15,000 copie. In Italia, forse qualcuno l’ha scaricato, chissà.

Ad ogni modo, è stato un bel concerto, dalle sonorità un po’ futuristiche. Non uno di quelli che ti gasa, ma di cui ti ricorderai sicuramente. E anche se a volte possono risultare un po’ ridondanti, forse è perché vogliono “informare, educare e divertire“. Abbiamo imparato la lezione.

 

 

Share on:
CERCA