ZOMBIE BOY – il bambino che giocava con la morte

IMG 20130412 00085 ZOMBIE BOY   il bambino che giocava con la morte

Rick Genest, il bambino che giocava con la morte.

Se vi trovaste faccia a faccia conla morte, avreste il coraggio di compiere un gesto un po’ folle?

Ha avuto questo ardire Rick Genest, il modello Canadese meglio noto come Zombie Boy, per i tatuaggi che ricoprono completamente il suo corpo.

IMG 20130412 00054 ZOMBIE BOY   il bambino che giocava con la morte

A soli 15 anni fu colpito da un tumore al cervello da cui si salvo’ miracolosamente. Fu allora che decise di diventare “zombie boy”. Volle marchiare a vita cio’ che di più terreno ci appartiene, il corpo umano.

Tanti piccoli capolavori d’inchiostro che formano un unico grande tatuaggio macabro, un corpo scarnificato.

IMG 20130412 00070 ZOMBIE BOY   il bambino che giocava con la morte

Rick direbbe “Mi piaceva l’idea di essere un fottuto zombie”…ma quel corpo da non morto per me e’ un inno alla vita.

La sua stravaganza e’ stata ripagata e il suo estro e’ diventato fama.

Giovedì scorso in piena Design Week, Zombie boy e’ stato ospite del Popstarz a Milano ed io non potevo perdermi la sua live performance (si perche’ oltre ad essere modello e ballerino, Rick e’ anche deejay).

E’ incredibile! Ad ipnotizzarmi non sono stati solo i famosi tatuaggi, ma soprattutto il  sguardo magico e la sua bellezza che non lascia indifferenti.

Testo e foto di Marina Guarino
Share on:
CERCA