MOSTRE D’AUTUNNO 2017

Tanti appuntamenti da non perdere

Milano presenta un autunno ricco e articolato con mostre che spaziano dal design alla pittura, dalla fotografia alla street art!

 

TRIENNALE. Ettore Sottsass 15.09 – 11.03

Inaugurata il giorno del suo compleanno, 14 settembre 1917, e a 10 anni dalla sua scomparsa questa mostra intima racconta il personaggio, l’uomo dietro al quale si celava il grande progettista.

There is a Planet è il titolo dell’esposizione e del libero curata dall’amore della sua compagna di vita Barbara Radice, un progetto di Sottsass iniziato negli anni ’90 e mai realizzato. In mostra cinque gruppi di fotografie scattate da Ettore durante i suoi viaggi intorno al mondo: foto di architetture, case, porte, persone, situazioni che riguardano l’abitare e in generale la presenza dell’uomo sul pianeta.

Si potrebbe considerare un precursone di instagram (esiste un account in suo onore degno di essere seguito) per la sua ingordigia di vedere e scattare a flusso continuo situazioni interessanti, abbinamenti arditi, contaminazioni di colore, materia e forma che generassero riflessioni e cortocircuiti culturali come dimostrò il progetto Memphis, una totale rottura dalle logiche del design che ha stimolato e influenzato le più importanti correnti contemporanee.

Secondo Sottsass gli oggetti assumono il ruolo di strumenti del comunicare: “per me il design è un modo e uno strumento per discutere della vita, dei rapporti sociali, della politica, del mangiare e persino del design stesso”.

house that sottsass built maui hawaii memphis group home renovation ettore facade stucco behr paints.0 e1505469368516 MOSTRE DAUTUNNO 2017

TRIENNALE. Nan Goldin 19.09 – 26.11

Per la prima volta in Italia: The Ballad of Sexual Dependency, un diario visivo e autobiografico sulla fragilità degli esseri umani, che racconta di vita, sesso, trasgressione, droga, amicizia, solitudine oltre l’apparenza, verso la profonda intensità delle situazioni. Un work in progress della celebre fotografa statunitense Nan Goldin avviato agli inizi degli anni ’80 nella downtown di Boston, New York, Londra, Berlino oggi considerato tra i capolavori della fotografia contemporanea.

La sua è una fotografia istintiva e al tempo stesso è divenuto un modello, uno stile preciso e riconoscibile.

L’installazione è costituita da una scenografia ad anfiteatro che accoglie il pubblico e consente la visione dell’opera, un video della durata di 45 minuti proiettato ogni ora a partire dalle 10:30. Completano l’esposizione materiali grafici e alcuni manifesti originali, utilizzati per le prime performance di Nan Goldin nei pub newyorkesi.

per sito Nan Goldin 1140x641 e1505469413285 MOSTRE DAUTUNNO 2017

HANGAR BICOCCA. Lucio Fontana 20.09 – 25.02.2018

“Ambienti/Environments” espone un corpus di opere che mettono in rilievo la forza innovativa e precorritrice di un grande maestro del Novecento. Nello spazio delle Navate sono allestiti nove Ambienti spaziali, stanze e corridoi dalla natura effimera  e sperimentale concepiti e progettati dall’artista dalla fine degli anni ’40 quasi sempre distrutti dopo le esposizioni, e due interventi ambientali realizzati tra il 1949 e il 1968.

Un’investigazione dei concetti di spazio, luce, vuoto che supera la bidimensionalità e anticipa i movimenti artistici degli anni ’60 e ’70.

IMG 2227 e1506693176937 MOSTRE DAUTUNNO 2017

WUNDERKAMMERN GALLERY. Mark Jenkins e Rero 20.09-28.10

Pronti per assistere ad una nuova mostra di urban art a cura della galleria Wunderkammern: Rules of Engagement degli artisti Mark Jenkins e Rero.

Il primo noto per le sue sculture iperrealistiche di persone, animali e oggetti inserite nello spazio urbano che spiazzano i passanti ignari protagonisti dell’opera stessa.

Mentre il lavoro di Rero si situa a metà tra l’arte urbana e l’arte concettuale, l’artista esplicita il suo messaggio attraverso frasi o parole  barrate da una spessa linea nera.

blonde101 MOSTRE DAUTUNNO 2017

GALLERIA MONICA DE CARDENAS. Chantal Joffe 28.09 – 25.11

Chantal Joffe è conosciuta per i suoi ritratti quasi tutti al femminile, dipinti in modo fluido e spontaneo, nei quali riesce a catturare emozioni, debolezze e la vitalità dell’esistenza umana.

Donne sicure di sé o vulnerabili, donne ammiccanti o innocenti ragazzine, donne reali o immaginarie che siano, intense e vive, risplendono nelle splendide cromie delle sue tele.

article 1884 1 MOSTRE DAUTUNNO 2017

GALLERIA PATRICIA ARMOCIDA. Nuria 27.09 – 25.11

Attiva dalla metà degli anni ’90 nel mondo complesso e variegato dell’arte urbana europea, NURIA è riconosciuta come una delle principali esponenti della ricerca astratta nello spazio pubblico, sia in ambito illegale sia in interventi commissionati.

NURIA ha realizzato grandi opere murali, installazioni, sculture per spazi esterni e interni, carte, tappeti, oggetti in vetro e legno. La sua ricerca artistica nasce dal poliedrico mondo delle architetture naturali e artificiali nelle quali la costante indagine cromatica e segnica continua a produrre una sofisticata trama di intrecci visivi ed effetti caleidoscopici.

download e1505484900396 MOSTRE DAUTUNNO 2017

STILL FOTOGRAFIA. Lady Tarin 15.09 – 15.10

Voluptas è la divinità romana nata dall’incontro di Amore e Psiche, così gli scatti di Lady Tarin uniscono la sensualità del corpo e la consapevolezza della mente. I nudi femminili immortalati dalla giovane fotografa emanano un forte erotismo pur rifuggendo pornografia e volgarità.

Sembrano interpretare quel pensiero profondo che Pasolini esprimeva già negli anni ‘70: “per me l’erotismo nella vita è una cosa bellissima, e anche nell’arte è un elemento che ha diritto di cittadinanza in un’opera come qualsiasi altro”.

21368929 10210317797448003 2331406918394585635 o e1505485399168 MOSTRE DAUTUNNO 2017

GALLERIA CARDI. Vettor Pisani 18.09 – 22.12

Figura eclettica e disperato esponente della body art anni ’70 sfugge agli abituali criteri di classificazione della storia dell’arte contemporanea infatti amava egli stesso definirsi architetto, pittore, commediografo e “mastro muratore”.

La mostra presenta un cospicuo nucleo di opere che coprono tutto l’arco temporale della carriera di Pisani, morto suicida a 77 anni, ma anche l’intera varietà dei media linguistici utilizzati, dalla scultura all’installazione, dal collage al disegno fino alle stampe digitali.

Vettor Pisani Pesci Rossi Artista dal sistema sistemato 2000 Ph Federico Losito MOSTRE DAUTUNNO 2017

GALLERIA CARLA SOZZANI. Guy Bordin 10.09 – 12.11

Guy Bourdin é il protagonista di due mostre alla Fondazione Sozzani di Milano con una selezione di scatti rigorosamente in bianco e nero. Il suo mondo fantastico, ispirato alle atmosfere oniriche dei maestri del Surrealismo e dal suo mentore Man Ray, ha cambiato le regole della fotografia di moda.

L’arco temporale della prima mostra, dal titolo In Between, va dal 1950 al 1987. Un periodo che vede il fotografo lavorare con Vogue Paris, Harper’s Bazaar e curare numerose campagne pubblicitarie per importanti brand come Chanel, Issey Miyake, Emanuel Ungaroe Gianni Versace.

Più breve quello della seconda mostra, dal titolo Untouched, che raccoglie 30 fotografie inedite scattate agli esordi della sua carriera, tra il 1950 e il 1955.

3 guy bourdin amfy charles jourdan 1978 spring e1505487465635 MOSTRE DAUTUNNO 2017

GALLERIA CARLA SOZZANI. Viviane Sassen 20.09-12.11

Una mostra che rendo omaggio a Viviane Sassen dal titolo SHE. Classe 1972, studi di Fashion Design a Utrecht e di fotografia al Dutch Art Institute di Atelier Arnhem, vincitrice di premi internazionali, le sue immagini, hanno una simbologia legata al paese in cui ha trascorso la sua infanzia: l’Africa, sono state pubblicate in riviste internazionali come Vogue, Purple o The New York Times Magazine e in numerose campagne pubblicitarie per Adidas, Miu Miu, Missoni, Bottega Veneta, Stella McCartney e Louis Vuitton.

17 03 VivianeSassen book1 4 e1505487644699 MOSTRE DAUTUNNO 2017

FONDAZIONE PRADA. Famous Artists from Chicago 20.10 – 15.01.2018

La Fondazione prosegue nella sua strategia di rilettura di momenti della storia dell’arte contemporanea che, anche se non riconosciuti completamente dalla critica, hanno segnato l’attualità delle nuove generazioni artistiche.

Un percorso alternativo sull’arte sviluppatasi a Chicago nel secondo dopoguerra che anticipa le nuove espressioni degli anni Ottanta e Novanta, dal Graffitismo alla Street Art, dai cartoons selvaggi ai murales urbani.

Nilsson Big School Picture 1 e1505488487135 MOSTRE DAUTUNNO 2017

FONDAZIONE PRADA. Carne y Arena fino al 15.01.2018 (prenotazione online obbligatoria)

Prosegue l’installazione di realtà virtuale concepita da Alejandro G. Iñárritu, basato sul racconto di fatti realmente accaduti, un progetto che confonde e rafforza le sottili linee di confine tra soggetto e spettatore, permettendo ai visitatori di camminare in un vasto spazio e rivivere intensamente un frammento del viaggio di un gruppo di rifugiati.

CARNE y ARENA utilizza le più recenti e innovative tecnologie di realtà virtuale, mai usate prima, per creare un grande spazio multi-narrativo che include personaggi reali. L’installazione visiva sperimentale è un’esperienza individuale della durata di sei minuti e mezzo.

carneyarena2 2040.0 e1505489887665 MOSTRE DAUTUNNO 2017

LE CASE D’ARTE. Gus Vas Sant 14.09 – 30.01.2018

Gus Van Sant, conosciuto soprattutto come regista e sceneggiatore, è anche un artista versatile e poliedrico erede della beat generation. Non tutti sanno che in realtá nasce come artista visivo infatti si diploma alla Rhode Island School of Design in cinema e pittura e successivamente si trasferisce a Hollywood dove inizia a lavorare come regista indipendente.

Per la prima volta in Italia presenterà presso Le Case D’Arte il lavoro Not Sure realizzato in situ con illustrazioni immaginarie applicate direttamente sul muro della galleria.

21740332 10154913381583587 5314245408461371351 n e1505642672773 MOSTRE DAUTUNNO 2017

 

CERCA