X-TIMES PEOPLE CHAIR – nonni che non soffrono di vertigini

%name X TIMES PEOPLE CHAIR   nonni che non soffrono di vertigini

All’ultimo Festival TransAmériques di Montreal, sono rimasti tutti con il naso all’insù. Sì perchè sulle facciate degli edifici, erano attaccate semplici sedie con sopra persone intente a svolgere azioni quotidiane, dal leggere un giornale a tagliare il pane. Seduti per aria tra i 6 e i 7 metri di altezza però solo over 60. Tranquille vecchiette occupate a lavorare a maglia, piegare il bucato, sistemare i fiori. O eleganti signori pronti ad offrirvi un gelato.

%name X TIMES PEOPLE CHAIR   nonni che non soffrono di vertigini

 

%name X TIMES PEOPLE CHAIR   nonni che non soffrono di vertigini

L’istallazione dal titolo X-Times People Chair è frutto del genio dell’artista tedesca Angie Hiesl, che dal 1995 dopo il debutto a Colonia, porta in giro i suoi perfomerferms più collaudati mischiandolo ad attori locali per queste incredibili opere. L’obiettivo è creare nuovi contesti, integrandoli con i fenomeni sociali locali, oltre ad invertire il concetto classico di spazio privato. Le attività domestiche sono esposte liberamente e senza costrizioni di barriere e limiti strutturali. Ma anzi, gli edifici sono solo il supporto del campo d’azione degli anziani, che dominano la frenesia cittadina dall’alto.

Dopo il Brasile, la Colombia, il Perù e il Canada la scorsa estate, le prossime date non sono ancora state rese note, ma cominciate ad allenare i vostri nonnini all’altitudine.

%name X TIMES PEOPLE CHAIR   nonni che non soffrono di vertigini

 

%name X TIMES PEOPLE CHAIR   nonni che non soffrono di vertigini

 

 

 

 

 

 

We want more

    CERCA