CASA MALCA

un paradiso di arte in un paradiso di natura

Ci sono luoghi di cui hai sentito parlare tanto e che ti figuri nella fantasia in un modo tutto personale. Tulum è uno di questi, ma più di altri, sfugge all’immaginazione anche più fantasiosa essendo un villaggio in mezzo alla giungla, che si è sviluppato turisticamente in modo molto (forse troppo) veloce.

A pochi chilometri dal “centro abitato” si dipana una strada costiera, che lascia da un lato il Mar dei Caraibi e dall’altro una laguna di mangrovie e “cenote”, costellata di resort dalla tipica architettura fatta di capanne di legno e paglia che si confondono tra le palme e la vegetazione lussuriosa dei tropici. Un cancello senza insegna e senza nome nasconde invece un edificio molto differente: Casa Malca.

%name CASA MALCA

Gli amanti della serie Narcos andranno in visibilio nel sapere che la villa in cui nasce l’hotel di lusso apparteneva al famoso narcotrafficante Pablo Escobar. Dopo anni di abbandono, nel 2012, il gallerista newyorkese Lio Malca trasforma la residenza in un “art-hotel”, modificando poco la struttura originaria, ma intervenendo sostanzialmente nell’interior design, in cui si notano subito molte opere di arte contemporanea provenienti dalla sua collezione (Keith Harings, Kaws e Basquiat tra gli altri), rendendo così la villa in un museo permanente.

La località famosa per le sue rovine Maya, per la spiaggia bianca e il mare cristallino, sta attraendo quindi sempre di più quindi un pubblico sofisticato (e facoltoso) amante di un  lusso discreto e della buona cucina (per qualche mese questa primavera, Tulum ha ospitato l’apertura del ristorante temporaneo Noma Mexico, pop up del notissimo Noma di Copenaghen, e sempre più ristoranti ricercati aprono nella zona degli Hotel).

casa malca bedroom interior design M 04 r1 CASA MALCA

In origine le suite erano 9, tutte arredate in modo differente con pezzi di design, opere d’arte e  pezzi provenienti da tutto il mondo  nel rispetto dell’ambiente e dell’uso dei materiali sostenibili. Le successive 35 camere sono state costruite seguendo lo stesso design, conservando il gusto eccentrico  dell’intera struttura e l’attenzione per l’ambiente (i lavori sono stati tutti realizzati da maestranze locali con materiali del posto…)

Arriviamo a Casa Malca in una delle classiche giornate di agosto in cui la stagione delle piogge regala copiosi temporali improvvisi, che costringono i dipendenti dell’hotel a mettere al riparo i tappeti e i divani che caratterizzano l’ingresso. Finita la pioggia possiamo finalmente godere di questo spettacolare insieme di architettura, estro e arte che è la facciata di Casa Malca.

IMG 9538 CASA MALCA

Legno che ricopre l’intera facciata, due tende come sipari bianchi composti da abiti da sposa vintage, vecchi tappeti e  altalene create da antichi divani e poltrone: un mix tanto improbabile (soprattutto trovandosi su una spiaggia) quanto esteticamente perfetto.

Poi il bianco della villa. A destra una scala a chiocciola porta al terrazzo (il punto più alto di Tulum) da cui ammirare il panorama dall’alto: la vista sulla spiaggia è meravigliosa ma, voltandosi quello sull’entroterra verde a perdita d’occhio lascia senza fiato.

IMG 2771 CASA MALCA

L’impulso è subito quello di arrivare alla lunga spiaggia bianca che compare dalle grandi pareti di vetro, passando per bar, dedicato a Keith Haring, per arrivare nella zona piscina e poi in riva al mare turchese dove tra palme e amache colorate  il relax è assicurato.

IMG 2777 CASA MALCA

IMG 2782 e1505944839705 CASA MALCA

IMG 9513 CASA MALCA

All’interno di Casa Malca nasce Philosophy, ristorante/bar sulla spiaggia dove il manager (ex chef) Simone Merati, e il pasticciere Fabrizio Pellegrini, entrambi italiani,  hanno dato vita a una squadra affiatata, formata solo da personale locale. Lo staff lavora a piedi scalzi e indossa tshirt con la scritta “Conscious Tulum”, voluta dallo stesso Leo Malca a rimarcare la volontà che l’Hotel, se pur di lusso, sia nel rispetto dell’ambiente e della cultura locale, e che la valorizzi.

Simone e Fabrizio, che hanno lavorato nelle cucine stellate di tutto il mondo,  ci spiegano come sia una sfida difficile ma entusiasmante creare un menù di alto livello in un posto dove le difficoltà sono svariate (reperire materie prime, formare il personale, combattere contro l’umidità costante): i risultati sono ottimi e pranzare con una vista così non ha prezzo.

IMG 2791 CASA MALCA

IMG 2803 CASA MALCA

IMG 2807 CASA MALCA

IMG 2804 CASA MALCA

Grazie Casa Malca!

Per sognare un po’ l’instagram di Casa Malca e di Philosophy sono @casamalca e @philosophytulum 

Casa Malca
Km 9.5 Carretera Tulum, Boca Paila
Tulum 77780, Mexico

www.casamalca.com

CERCA