FUGA D’AUTUNNO IN ROMANIA

4 giorni tra castelli, monti e razionalismo

E’ in questa stagione che il mistero della Romania si esprime in tutto il suo fascino. Tra i castelli più affascinanti del mondo che nascondono storie e segreti, montagne che si tingono di arancio sotto il sole autunnale e tracce di architettura razionalista simbolo del suo recente passato socialista, la Romania è sicuramente uno dei luoghi da visitare in questa stagione. Ecco un itinerario di 4 giorni.

%name FUGA DAUTUNNO IN ROMANIA

Giorno 1: Bucarest

La Casa del Popolo di Bucarest è la principale attrazione della città dato che è il secondo edificio più imponente al mondo dopo il Pentagono con i suoi inutili 350mila metri quadrati e il suo milione di metri cubi di marmo della Transilvania. Simbolo del passato comunista, è oggi sede del Parlamento ed è possibile visitarlo.

%name FUGA DAUTUNNO IN ROMANIA

%name FUGA DAUTUNNO IN ROMANIA

La città vecchia, nel cuore di Bucarest tra palazzi in stile liberty e stradine affollate, è il luogo ideale dove trascorrere la serata. Da non perdere il folkloristico Caru cu Bere, un ristorante/steak house/pub/club davvero unico. Una vera e propria istituzione per tutti, “locals” e turisti.

%name FUGA DAUTUNNO IN ROMANIA

Giorno 2: Castello di Bran, la dimora del Conte Dracula

Nelle immediate vicinanze della bella città di Brasov, famosa per la collina con la scritta della città in stile “hollywoodiano” e per il suo centro storico, c’è il famoso castello di Dracula, il luogo che ha ospitato una delle più terrificanti leggende del XIX secolo. Dista a circa 4 ore da Bucarest, sia in treno dalla stazione Gara de Nord (da cui potrete scorgere un memorabile panorama autunnale) che in auto.

%name FUGA DAUTUNNO IN ROMANIA

%name FUGA DAUTUNNO IN ROMANIA

Giorno 3: Therme Bucuresti

Un immenso paradiso artificiale costruito da un magnate austriaco a nord della capitale, a pochi km dall’aeroporto. Su 3 livelli, qui è possibile bere mojito e mangiare pollo al curry direttamente in acqua, all’interno e all’esterno grazie alle piscine riscaldate. Bellissime le piante tropicali che adornano questo capolavoro di modernità.

%name FUGA DAUTUNNO IN ROMANIA

Giorno 4: Sinaia 

Questa nota località sciistica, già definita “La perla dei Carpazi”, è un connubio perfetto tra storia e natura. Da non perdere il Castello di Peles e le sue via puntellate da casette fiabesche.

%name FUGA DAUTUNNO IN ROMANIA