VIAGGIO IN COLOMBIA

nella magica terra della Pachamama

Inizio subito con lo smentire uno dei cliché più ricorrenti: ma la Colombia non è un paese pericoloso? Assolutamente no. La Colombia è una terra magica, unica, dove è possibile immergersi nella natura più selvaggia e vivere un viaggio indimenticabile.

Il Paese gode della più varia biodiversità del mondo, vantando innumerevoli specie di animali, piante e fiori protette: pappagalli, tucani, condor, giaguari, puma, delfini rosa, mangrovie, palme e le bellissime orchidee, nominate anche fiore nazionale. E’, inoltre, caratterizzato dai più variati ambienti naturali e paesaggi: dal deserto alle montagne della Sierra Nevada, dai canyon alla foresta amazzonica, fino alle spiagge coralline dei due oceani.

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

MEDELLIN

Secondo centro economico dopo la capitale Bogotà, Medellìn si è recentemente riscattata grazie a numerosi premi che l’hanno definita come “la città più innovativa al mondo”: progetti urbani sostenibili, nuove biblioteche, musei, parchi e trasporti efficienti rendono questa città molto più sicura, interessante e in grande fermento. Quartiere simbolo del grande cambiamento che sta avvenendo è sicuramente Comuna 13, considerato uno dei luoghi più pericolosi al mondo, ha saputo trasformarsi e diventarne uno dei più turistici: sono i più giovani che hanno rivalutato la zona grazie a murales coloratissimi, aperture di caffè, negozi di artigianato, un ostello e che danno il benvenuto ai turisti con esperienze culinarie tipiche e freestyle da strada.

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

COSTA CARAIBICA

Proseguendo sulla costa settentrionale, tenendo Santa Marta come base – dove lasciare il bagaglio più grande e avventurarsi verso nord con uno zaino più piccolo – la prima tappa è sicuramente Minca, una piccola gemma nelle montagne della Sierra Nevada, dove godersi trekking o camminate a cavallo, lungo i sentieri della foresta più selvaggia. Per dormire: Casa Viejas, un ostello lodge sperduto nel verde, caratterizzato da un meraviglioso panorama naturale e una cucina etnica deliziosa.

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

Seconda tappa il bellissimo Parco Nazionale Tayrona, riserva naturale protetta e incontaminata, a cui si accede a pagamento. E’ possibile visitarlo in giornata, percorrendo il suggestivo cammino – a piedi o a cavallo –  tra foresta tropicale, spiagge selvagge e rovine maya, o soggiornare in tenda o amaca: in questo caso riservate per tempo perché il parco è sempre molto affollato!

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

A questo punto prendetevi almeno 3 giorni e datevi la possibilità di visitare la zona in assoluto più estrema e autentica della Colombia: la penisola della Guajira. E’ possibile visitare questa parte con un tour organizzato o arrivarci soli, prendendo un collettivo da Riohacha a Uribia, da qui contrattate un passaggio a bordo di una 4×4 per raggiungere Cabo de la Vela, un piccolo villaggio dove sarà possibile entrare in contatto con i Wayuu, comunità indigena riconosciuta in tutto il mondo per le coloratissime borse elaborate a mano. Il giorno successivo potete partire alla volta del punto più a nord del Sud America: Punta Gallinas. Questo percorso tra le dune e i cactus del deserto, le rocce dalle mille forme e l’avvistamento dei fenicotteri sarà uno dei momenti più memorabili del viaggio.

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

Proseguendo sulla costa verso la parte occidentale, non potete non dedicare una sosta a Cartagena de Indias, antica città portuale: qui rimarrete affascinati dalle coloratissime mura coloniali del centro storico, considerato Patrimonio dell’UNESCO, gli hotel boutique dallo stile caraibico, i ristoranti stellati e la parte più popolare caratterizzata da un sapore più autentico e murales contemporanei.

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

Se passate in zona tra febbraio e marzo, controllate le date e non perdetevi il più importante evento folkloristico della Colombia, il Carnevale di Barranquilla, il secondo più importante dell’America Latina, dopo quello di Rio!

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

COSTA PACIFICA

scendendo lungo la costa Pacifica si entra nel dipartimento del Chocò, l’area più povera ed incontaminata ma con maggiore biodiversità del Paese, abitata principalmente da comunità afro-colombiane e popolazioni indigene. Innumerevoli i villaggi da visitare, dove poter vivere immersi nella natura più vera. Segnalo sicuramente Bahia Solano, dove tra luglio e ottobre è possibile avvistare le balene.

CALI

Cali è riconosciuta in tutto il mondo come la città della salsa e per la sua vivace vita notturna. Per visitarla, partecipate al Free Walking Tour, molto completo e a donazione libera. Vi consiglio inoltre di andare in giornata a San Cipriano, un piccolo pueblito che si raggiunge a bordo di un insolito mezzo di trasporto: le brujitas, tavole di legno appoggiate sui binari, trascinate da una moto! Qui potrete farvi guidare per trekking immersi nella foresta, fare il bagno nelle acque cristalline delle cascate e scendere i fiumi facendo tubing, a bordo di gommoni giganti.

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

SALENTO

Altra regione assolutamente da non perdere è quella del Eje Cafetero, dove scoprire la storia e l’aroma del indistinguibile caffè colombiano. Io mi sono fermata a Salento e qui ho visitato la finca organica a conduzione familiare di Don Eduardo, che mi ha accompagnato nelle sue piantagioni e mi ha mostrato tutto il processo della lavorazione del caffè. Ma questo villaggio è noto anche per l’imperdibile Valle di Cocora che vanta le palme più alte al mondo (arrivano fino a 60 m). All’interno del parco non perdetevi Casa Colibrì, un piccolo rifugio dove potrete ammirare da vicino coloratissimi colibrì danzanti!

%name VIAGGIO IN COLOMBIA

%name VIAGGIO IN COLOMBIA