WEEKEND A MARSIGLIA

Una meta per tutte le stagioni

Sono stata a Marsiglia due volte, una in piena estate e una in pieno inverno, e posso confermare che questa città è una destinazione perfetta per tutte le stagioni.

Nella mia prima visita estiva, complice il caldo e la voglia di mare, e tentata dalle meravigliose Calanques così vicine, avevo trascurato un po’ la città e non avevo compreso a pieno la sua identità che invece si è rivelata pienamente la seconda volta. Marsiglia possiede un’identità forte, multiculturale, energica e e vitale!

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Nella seconda visita, in inverno, ho finalmente girato la città in lungo e in largo, senza rinunciare ad una gita al mare in una giornata di sole, ma dando priorità alla vita urbana.

Ebbene mi sono doppiamente innamorata, tanto che al mio ritorno abbiamo subito acquistato un biglietto per l’estate seguente!

Aspettando di poter di nuovo godere della bellezza di questa città unica sul Mediterraneo, ecco qualche consiglio per un weekend lungo, tempo minimo necessario per visitare i luoghi principali e fare anche una gita fuori porta magari.

%name WEEKEND A MARSIGLIA
LUOGHI DI INTERESSE

La “Citè Radieuse” – chiamata comunemente Città Radiosa, il famoso edificio dell’architetto svizzero Le Corbusier nasce con il nome di Unité d’Habitation, nome che ne definisce lo scopo progettuale prima di quello estetico. Negli anni ’50 infatti lo spirito avanguardistico dell’architetto razionalista lo porta a progettare un “sistema abitativo”, una città alle porte della città con 337 appartamenti e moltissimi servizi comuni tra cui negozi, scuola e cinema. Prenotate una visita per avere una migliore comprensione del progetto o semplicemente aggiratevi nella struttura come curiosi visitatori.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

E’ possibile mangiare nel ristorante Le Ventre de l’Architecte posto al terzo piano o soggiornare tramite Airbnb in uno degli appartamenti dell’edificio.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Le Viex Port – punto di partenza e di arrivo di tutte le nostre passeggiate in città. In qualche modo qualsiasi itinerario riporta qui, cuore della città e anima del luogo. Tra i riflessi sull’acqua, la vita brulicante dei bar, la famosa ruota panoramica e le strade che si diramano in tutte le direzioni, guardate in alto per una foto a testa in giù sotto l’opera di Norman Foster.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Il Panier – quartiere storico per anni poco frequentato ma rinato a nuova vita per la sua vitalità artistica e per la sua anima bohemién. Tra i vicoli e le scale cercate i graffiti e i negozietti di autoproduzioni.

%name WEEKEND A MARSIGLIA
%name WEEKEND A MARSIGLIA

MUCEM – ovvero il Musée des Civilisations d’Europe et de la Méditerranée. Inaugurato nel 2013, in occasione della nomina di Marsiglia a Capitale Europea della Cultura, progettato dai grandi architetti Rudy Ricciotti e Roland Carta. Come una struttura acquatica sospesa tra il Fort Saint Jean ed il mare, una rete di cemento che crea giochi di luce e volumi affascinanti, questo museo si collega alla città tramite passerelle sospese. Sede di mostre ma anche luogo da cui ammirare la città da una differente angolazione.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Affacciandosi dal Mucem si trova anche la Villa Méditerranée, opera del nostro architetto Stefano Boeri.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Per altre visuali sulla città, ovvero dall’alto o dal mare, non perdete Notre Dame de la Garde e Palais du Pharo. Per giungere a Notre Dame de la Garde ci sono alcuni scalini da affrontare ma la vista ripaga del piccolo sforzo.

%name WEEKEND A MARSIGLIA
%name WEEKEND A MARSIGLIA

Dai giardini di Palais du Pharo si gode invece la vista sul porto e sul mare.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Conservate una giornata per una gita “fuori porta” verso la Provenza: Arles, Aix en Provence e altre cittadine meravigliose e piene d’arte vi aspettano a meno di un’ora di strada.

Io ho optato per una gita a Chateau Lacoste di cui abbiamo parlato anni fa qui: un museo a cielo aperto dove perdersi tra le opere site specific e le vigne, pranzare nel ristorante stellato di Francis Mallman o nel ristorante progettato da Tadao Ando.

%name WEEKEND A MARSIGLIA
DOVE DORMIRE

Casa Ortega. Un Hotel che è una vera casa per il calore e la cura dell’interior design, per la quiete e il comfort, ma soprattutto per la gentilezza e la disponibilità della proprietaria Caroline. La posizione strategica accanto alla stazione dei treni vi permetterà di visitare la città in tutte le direzioni o di saltare su un treno in direzione Provenza.

%name WEEKEND A MARSIGLIA
%name WEEKEND A MARSIGLIA

Hotel Bellevue. Se non potete rinunciare alla vista mare e all’ambiente retrò prenotate in questo hotel al porto. La sala per colazioni affaccia sul Vieux Port, e anche se non alloggiate lì vale la pena farci un salto per l’aperitivo al bar ristorante La Caravelle.

%name WEEKEND A MARSIGLIA
DOVE MANGIARE

C’è l’imbarazzo della scelta per chi ama la cucina etnica: principalmente si trovano ottimi ristoranti turchi, marocchini, tunisini… Ma anche di molti altri Paesi essendo Marsiglia un crocevia incredibile di culture.

Per chi vuol mangiare locale non mancano indirizzi tradizionali.

Chez Fonfon un classicone raccomandato da tutte le guide per mangiare la bouillabaisse (tipica zuppa di pesce provenzale) vista mare al Vallon Des Auffes, graziosa marina da cartolina. Dopo pranzo passeggiata sul lungomare per digerire.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Yima – primo nella lista di preferenza dei ristoranti provati nel weekend! Sarà che amo la cucina levantina ma Yima ha superato le aspettative. Bellissimo il locale, accogliente il personale, ottime tutte le portate.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

La Mercerie – aperto da qualche mese la Mercerie è già il place to go nel centro della città di Noailles. Un angolo di cucina di taglio parigino incontra i sapori del mediterraneo. Ottimi vini naturali e menu fisso a pranzo e cena.

L’Epicerie l’idéal – posto perfetto per qualsiasi orario della giornata, per un pranzo veloce, un aperitivo o per acquistare prodotti gastronomici di qualità.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Four des Navettes – tassativo a colazione passare in questo antico forno dove c’è sempre la coda per comprare un sacchetto di navettes (biscotti tipici a forma di barca).

L’entre-Pots – di poco fuori dal centro ma un luogo per cui vale la pena camminare un po’. Il locale sembra una casa dall’arredo bizzarro, servono ottimi vini, anche naturali, e ci sono molte opzioni vegetariane ma la specialità è la carne argentina.

La Cantine de Nour d’Egypte – ristorante informale da veri local dove mangiare mezze e specialità egiziane.

SHOPPING

Maison Empereur – lasciate ogni speranza di uscirne senza nemmeno un sacchetto perché questo store vi assorbirà per alcune ore senza scampo: dall’abbigliamento agli utensili da cucina, dalle scope ai saponi (di Marsiglia of course).

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Le Jogging – quel negozio che tutti vorremmo nella nostra città: selezione di brand di abbigliamento iper contemporanei, belle riviste, zona beauty e giardino che nella bella stagione diventa bistrot.

%name WEEKEND A MARSIGLIA

Jiji la palme d’or – una bottega dove ci si può sentire in Marocco in un lampo (tranne che per i prezzi!). In zona ci sono molti negozi che vendono prodotti marocchini ma questo rimane il più ricercato e anche bello da fotografare!

%name WEEKEND A MARSIGLIA