STRAIGHT OUTTA COMPTON

Al cinema la nascita di Dr Dre e Ice Cube

Cosa faceva Dr Dre prima di diventare un brand di cuffie e speaker? E Ice Cube prima di recitare in 22 Jump Street?

Nessuno si aspettava che il film sulla nascita degli NWA, la band formata da Ice Cube, Dr Dre Eazy E, MC Ren e DJ Yella, sbancasse letteralmente i botteghini, per di più in Agosto, né che avrebbe riunito ancora i ragazzi di Compton (sobborgo malfamato di L.A.) per un nuovo album, ad oggi un gossip, dopo che la rimpatriata live a New York lo scorso Giugno ha mandato tutti in delirio.

Vale la pena andare a vedere “Straight Outta Compton”? Si, e non solo per la colonna sonora, per le origini del gruppo e le vicissitudini personali dei componenti, è la big picture del periodo storico a coinvolgerti, l’America degli anni 80, dove ancora i poliziotti potevano pestare e arrestare i ragazzi per strada senza nessun pretesto. Quando 4 agenti  quasi ammazzarono di botte l’ afro-americano Rodney King, e per la prima volta  immortalati su video tape, furono comunque dichiarati innocenti dalla giuria popolare. Sono davvero cambiate le cose in 30 anni? Quanti Compton esistono ancora in America?

elisa e1442215573206 STRAIGHT OUTTA COMPTON

Dalla rabbia, dalla frustrazione, dall’indegno nascono i N.W.A (abbreviazione di Niggaz Wit Attitudes) la prima band rap a spopolare nelle classifiche mettendo in strofe le cose come stanno: Fuck tha Police, per la quale ovviamente sono arrestati dall’FBI, le canta e le suona senza tanti fronzoli. Nel film ci sta tutto: l’evoluzione da ragazzi di quartiere a super star milionarie, la nascita dell’etichetta Ruthless Record, la buona fede riposte nelle persone sbagliate, la scissione di Ice Cube come solista e in seguito di Dr Dre per fondare la Death Row Records e dare alla luce Tupac, Snoop Dogg, poi la fine di Eazy-E, romanzata poco dopo la riappacificazione con Dre and Cube. Per fare un po’di retorica scontata, c’e’ soprattutto l’incapacità di togliersi Compton di dosso, lasciamo perdere la mercificazione delle donne (chiappe e tette come in ogni video black tutt’ora), droga e soldi facili, fucili e pistole anche in tour, il DNA è gansta rap.

Ad impersonare Cube, c’è l’esordio da attore del figlio O’Shea Jackson Jr (mi sembrava molto somigliante all’originale!), con cameo finale di Eminem e 50 Cent, pupilli di Dre, e pure Kendrick Lamar ad omaggiare i Boyz in the Hood. Tutti candidati per il sequel?

 

CERCA