JÄGER HOUSE

Una notte fuori dal comune

Jägermeister, dopo il successo in Spagna e Francia, porta Jäger House il format delle mega feste in casa anche in Italia: venerdì 21 novembre ha dato il via alla prima Jäger House italiana con un evento molto particolare. Villa Castelbarco a Vaprio d’Adda è stata trasformata, grazie a Jägermeister in collaborazione con il Cocoricò, in un percorso di intrattenimento che ricalcava le sale dello storico club di Riccione.

%name JÄGER HOUSE

Partendo dal Morphine, l’ambiente più alternativo dove si poteva assistere a una performance teatrale interattiva, salendo le scale adornate da inquietanti statue viventi completamente nere si arrivava a un atrio in cui si è consumato un rituale di benvenuto con omaggi brandizzati, un photoboot per imprimere i momenti più divertenti della festa, uno studio di tattoo in cui era possibile trasferire sulla propria pelle per una notte il marchio Jägermeister, e altre attività ludiche che diventavano sempre più divertenti man mano che il consumo della bevanda aumentava. Il mio gioco preferito? La piscina di palline ovviamente, han dovuto portarmici via a forza.

%name JÄGER HOUSE

%name JÄGER HOUSE

A seguire, lo spazio del Tunga proponeva il coloratissimo casino gay friendly che lo contraddistingue da sempre, garanzia di risate e divertimento, e infine, nella sala da ballo più grande non mancava selezione tech-house dei resident del Titilla.

Insomma, una serata spensierata all’insegna dell’allegria e del gioco a cui ha fatto da contorno la splendida Villa Castelbarco, che è riuscita pienamente nell’intento di farci sentire a “casa Jäger”.

%name JÄGER HOUSE