PAOLA SOMMELLA

Gli altri pregavano, io coloravo.

Siamo rimaste colpite e affascinate dai progetti di Paola Sommella che svolge un’accurata indagine sui codici comportamentali, dall’esperienza intima e personale di tutti i giorni arriva al genere umano delineandone i tratti comuni e ossessivo compulsivi del nostro tempo. Utilizza supporti apparentemente diversi che approfondiscono tematiche trasversali tra arte, grafica, video e design eppure esiste un sottile filo rosso che permette di svelare a poco a poco la profondità e l’estrema sensibilità del pensiero creativo di Paola.

%name PAOLA SOMMELLA

Chi sei? Raccontaci il tuo background.

Scenografa sulla carta, artista multidisciplinare nella realtà.

Dopo aver conseguito il diploma accademico ho subìto  la fascinazione dei media digitali, forse come sorta di ribellione agli strumenti tradizionali imposti dalla istituzione dove mi sono formata, o forse per cavalcare l’ondata di entusiasmo per questi mezzi propria di quegli anni..

Video, fotografia e interattività erano i mezzi prescelti.

Nel 2008 il punto di inflessione, il ritorno alla manualità, la riscoperta della materia come supporto, la ricerca di una comunicazione meno effimera e più concreta. Da quel momento ha inizio la produzione di una serie di oggetti dove decorazione e idea si fondono in perfetto equilibrio, senza ostentazione.

%name PAOLA SOMMELLA

Tra arte e design non mettere il dito. Una tua opinione su questi due mondi opposti concordi.

Ti  rispondo con una formula molto riduttiva:

Forma + funzione = design

Forma + concetto = arte

Così che la forma diventa il denominatore comune di due mondi paralleli che fortunatamente – non sono mai stata favorevole alle etichette e definizioni – spesso di fondono e confondono generando degli ibridi. Dove c’é sperimentazione, c’è innovazione e progresso.

%name PAOLA SOMMELLA

Ispirazioni per i tuoi lavori.

Investigo sul corpo, sulle differenze e le similitudini dei generi,  sui codici comportamentali che distinguono l’uomo di oggi da quello di altre epoche.

Mi affascina l’universo visivo delle scienza – o comunque tutto il retaggio grafico e visuale derivato da secoli di studi scientifici: biologia, anatomia, geometria, astronomia.

Forse un modo per rimediare alle mie carenze nelle discipline che dietro forme e formule custodiscono o provano a dare le risposte alle domande che l’Arte si pone.

 Tu e la religione. Perche’ il crocifisso multicolore?

In risposta alla trepidante attesa della fumata bianca per eleggere Papa Francesco.

Gli altri pregavano, io coloravo.

%name PAOLA SOMMELLA

Il tempo e la memoria – sembra quasi una tua ossessione. Ci illustri alcuni dei tuoi “daily project”?

I Daily Proyect sono un proposito personale nato dall’esigenza di trovare una certa disciplina in un gesto ripetuto quotidianamente.

Ogni anno ho preso in esame un determinato aspetto della mia condizione di vita di quel preciso periodo.

Ho studiato la diversità e l’unicità dei momenti in un anno dove la routine era protagonista; il sonno e i suoi disturbi correlati con la veglia; il valore del denaro in un’epoca di magra..

Ce ne sono altri, quelli più intimi, non mostrati nel web, sono custoditi gelosamente come un diario segreto chiuso con il lucchetto.

%name PAOLA SOMMELLA

Che modalità  hai in testa?

In progress.

Sono come la rotellina dei dispositivi elettronici che caricano informazioni.

Una elaborazione costante.

Irrequieta è l’aggettivo che mi sento cucito addosso.

%name PAOLA SOMMELLA

Le opere di Paola Sommella saranno esposte durante manifestazione di arte e design a casa, MOY DOM

Tutto il programma a questo link