Milano Design Week 2018

Ogni anno a Milano la Design Week attrae un vasto pubblico di persone del settore ma anche molti curiosi e si conferma il momento più interessante e dinamico per la città. Dal 17 al 22 aprile un fitto calendario di esposizioni a cura di note aziende, designer internazionali, aperture esclusive di storici palazzi, eventi e appuntamenti in location della vecchia e nuova Milano ci permettono di vivere il territorio e ricaricarci di energia positiva!

Per non impazzire abbiamo selezionato per voi gli appuntamenti da non perdere e realizzato una mappa che vi aiuterà ad orientarvi.

Inoltre di seguito abbiamo selezionato i BEST OF FUORISALONE 2018, ovvero le 5 esposizioni nelle diverse zone di Milano che dovete assolutamente vedere durante questa edizione:

 

VITRA “Typecasting. An Assembly of Iconic, Forgotten and New Vitra Characters”

%name Milano Design Week 2018

PELOTA VIA PALERMO 10

Vitra, storica azienda di arredamento nata in Germania nel 1950, vanta uno dei musei di design piú vasti del mondo e collaborazioni divenute celebri nella storia con grandi professionisti come Frank Gehry, Jasper Morrison, Philippe Starck, Ettore Sottsass solo per citarne alcuni. Quello che unisce stili diversi é sempre stato il concetto alla base delle sue collezioni ovvero il collage, l’idea che uno spazio acquisisce carattere attraverso un mix di vecchio e nuovo, classico e contemporaneo, ricordi preferiti e oggetti trovati.

Durante il Fuorisalone Vitra presenta un’ampia installazione presso l’ex-arena sportiva La Pelota nel centro del Brera District. L’esposizione curata dal designer austriaco Robert Stadler, che vede alla base della sua ricerca l’annullamento della distanza fra arte e design, è un’immersione nel mondo del design di Vitra tra progetti storici e anticipazioni sul futuro.

 

NENDO “Nendo: forms of movement” 

%name Milano Design Week 2018

SUPERSTUDIO VIA TORTONA 27

Tra le nostre esposizioni più amate c’è sempre quella di Nendo, studio giapponese guidato da Oki Sato, che in questa edizione sceglie Zona Tortona. “Nendo: forms of movement” racconta il movimento attraverso 10 progetti dalla consueta delicatezza, essenzialitá e impalpabilità che caratterizzano i poetici lavori dello studio, un approfondimento sulla funzione dell’oggetto, il materiale con cui è realizzato e il suo processo produttivo.

 

VENTURA CENTRALE

%name Milano Design Week 2018

VIA FERRANTE APORTI 15

I tunnel degli ex magazzini raccordati al lato della Stazione Centrale riaprono i battenti per il secondo anno e presentano 9 installazioni in un mix eclettico di design contemporaneo, artisti emergenti e aziende storiche. Giganti di legno, sperimentazioni sonore, viaggi multidimensionali, una mostra-installazione sotto i binari della stazione a cura di Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione del Gruppo Benetton, una mostra sul tessile con la guru delle tendenze Li Edelkoort e per concludere in bellezza l’allestimento per i 25 anni di Surface Magazine a cura dell’archistar americano David Rockwell “The Diner” che celebra il design made in usa e realizza un vero e proprio ristorante punto di riferimento per i talk di giorno e i party di notte!

 

COS x PHILLIP K SMITH

%name Milano Design Week 2018

CORSO MONFORTE 35

E’ sempre una delle piú attese e scenografiche esposizioni del Fuorisalone e per questa edizione chiama l’artista statunitense Phillip K Smith e si sposta a Palazzo Isimbardi, tra i migliori esempi di barocchetto lombardo conserva gli affreschi del Tiepolo e Hayez.

Smith realizza installazioni effimere che dialogano con il paesaggio e donano un senso di pace e armonia, per COS ha immaginato un’installazione scultorea ispirata all’architettura italiana del Rinascimento e al cielo di Milano, mantenendo la coerenza con il design minimalista del brand.

 

VENTURA FUTURE

%name Milano Design Week 2018

FUTURDOME VIA PAISIELLO 6

Nuova location per il Fuorisalone e una grande aspettativa per questo spostamento del quartier generale di Ventura Lambrate negli spazi del museo indipendente FuturDome, storico punto d’incontro del movimento Futurista e oggi luogo di ricerca, sperimentazione e ospitalità per i nuovi talenti dell’arte contemporanea. Sebbene questo non sia solo un cambio di indirizzo ma un segnale di voler tornare all’identitá vera della manifestazione che prevdere un’accurata selezione e ricerca, insomma meno fuffa e piú sostanza!

Altre due location in zona completano la visita: la Facoltà di Farmacia in viale Abbruzzi 42 e i Loft in via Donatello 36.

In mostra installazioni, arredi e oggetti di aziende e designer italiani come Daniele Mingardo, Editions Milano, Patricia Urquiola e Federico Pepe in un connubio tra design d’arredo e realtà virtuale, Mason Editions e internazionali come Alissa Rees, giovane designer olandese che vuole migliorare la vita dei degenti, la Design School di Kolding in Danimarca, che interpreta il design del gioco in uno spazio riempito di bolle sospese da toccare, spostare, manipolare. Non ultimo il creativo chef olandese Jasper Udink ten Cate, che espone un tavolo da cocktail! Cheers!

Vuoi vedere di piú? Segui la mappa e trova tutte le altre esposizioni da non perdere!