CINEMA CORALLO

TRAM IN BRERA

Cristina Celestino, in collaborazione con il brand tessile Rubelli, torna al Fuorisalone con un progetto dinamico che attraversa il quartiere: un tram storico del 1928 si trasforma in un cinema itinerante.

WALLPAPER

VIA DELLA MOSCOVA 28

Chi non ricorda il letto rosa nel giardino che ha ottenuto il record di scatti su instagram al Fuorisalone 17? Ecco che tornano negli spazi della Mediateca Santa Teresa le creazioni di Marc Ange, le folli grafiche di Toilet Paper e la Disco Gufram, che trae spunto dai club italiani anni ’80!

MINDCRAFT

PIAZZA PAOLO VI

Decimo anno di partecipazione alla design week dei danesi MINDCRAFT che si sono stabilizzati in una location dal fascino senza tempo: i Chiostri di San Simpliciano. Sperimentazione e creativitá sotto la guida della nuova curatrice Ditte Hammerstrøm per un’installazione dinamica e “fuori misura”!

BRERA DESIGN APARTMENT

VIA PALERMO 1

Anche quest’anno Brera Design Apartment presenta un progetto speciale, ideato e realizzato dalla curatrice Raffaella Guidobono.

Un percorso tra design e alto artigianato si sviluppa nelle stanze di questa tipica abitazione milanese che ospita la collezione:  Souvenir Milano, una limited edition di oggetti-simbolo di Milano, acquistabili anche in mostra.

MI-ORTO

PIAZZA XXV APRILE

Uno momento di relax tra una esposizione e un evento da trascorrere all’aria aperta nel MI-ORTO, un’installazione di orti-mobili e sedute incorporate che trasforma la piazza in una piccola oasi.

HIDDEN GARDEN

PIAZZA GAE AULENTI

Hidden Garden, un giardino segreto racchiuso da un sistema di specchi con orientamenti differenti, funzionale ad aumentarne lo spazio fino a renderlo infinito, diviene il luogo in cui rifugiarsi dal caos cittadino.

TIMBERLAND

PIAZZA XV APRILE

La designer Elena Salmistraro è stata scelta come ambasciatrice di Brera Design District 2018 e accoglie il pubblico con un’installazione per Timberland: un albero che simboleggia madre natura e la donna in generale a cui è destinata la prossima campagna del brand.

VITRA

PELOTA VIA PALERMO 10

Vitra presenta un’ampia installazione presso l’ex-arena sportiva La Pelota. L’esposizione, curata dal
designer Robert Stadler, “Typecasting. An Assembly of Iconic, Forgotten and New Vitra Characters” è un’immersione nel mondo del design di Vitra tra progetti storici e anticipazioni sul futuro.

DIMORE STUDIO

VIA SOLFERINO 11

A sorpresa, come accade sempre, varchi la soglia del loro studio e lo stupore ti invade… Curiosi? Seguiteci su instagram durante la design week per non perdervi gli aggiornamenti live!

HAY E WEWORK

PALAZZO CLERICI VIA CLERICI 5

Nel centro di Milano, a due passi dal Duomo e dalla Scala, un gioiello dell’architettura dell’800 ospita l’idea di ufficio contemporaneo dell’azienda danese Hay e Wework, start up milionaria di office sharing che gestisce centinaia di coworking internazionali.

ELIGO AMULETS

VIA PALERMO 8

Domenico Rocca e Alberto Nespoli ci accolgono nel loro studio al primo piano di via Palermo per presentare un’allestimento site-specific di totem scultorei e macro-talismani realizzata in collaborazione con una storica azienda di arredi italiani, Fantin.

LOUIS VUITTON

CORSO VENEZIA 48

Senza dubbio una delle migliori esposizioni che abbiamo visitato lo scorso anno. Ancora una volta Palazzo Bocconi, una dimora storica in stile neo rococó dall’allure milanese per eccellenza e solitamente chiusa al pubblico, ospita le opere della collezione Objects Nomades alle quali hanno contribuito designers internazionali come Fernando & Humberto Campana e André Fu, tra le nuove collaborazioni.

SPAZIO KRIZIA - RAW EDGES

VIA DANIELE MANIN 21

Il duo inglese Raw-Edges realizza un’installazione luminosa ispirata alla Horah, la danza israeliana che esplora il tema della convivialità. Lo spazio immersivo sarà composto da 30 lampade “danzanti” in vetro fuso, tutte progettate da Wonderglass.

SWAROVSKI

CORSO VENEZIA 16

Si sa Milano non mostra apertamente la sua bellezza ma è una città che si rivela ai curiosi!

Nel cortile nascosto di Palazzo Serbelloni, all’interno di una serra su misura, il brand austriaco di cristalli, realizza un pop-up del Daniel’s Café che serve pasticceria viennese e uno shop in cui i visitatori possono acquistare le collezioni di accessori e oggettistica progettate da artisti del calibro di Nendo, John Pawson e Patricia Urquiola.

DOPPIA FIRMA

VIA MOZART 9

Torna il consolidato appuntamento con Doppia Firma–Dialoghi tra pensiero progettuale e alto artigianato, indetto da Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte. In questa edizione ci spostiamo ina delle location simbolo del distetto liberty di Porta Venezia: Villa Mozart, il palazzo ricoperto di verde. Il progetto unisce l’innovazione del design alla tradizione dei grandi maestri d’arte italiani dando vita a una collezione unica e creativa.

FIORUCCI

CASELLO DAZIARIO PORTA VENEZIA

Saranno i cocktail bar che negli ultimi anni hanno conquistato la zona, il pubblico transgender e quell’atmosfera in cui sai che puoi trovare il giusto supporto quando si tratta di fare festa ad aver dato la spinta necessaria alla nascita di un piccolo distretto, Rainbow District, nel distretto di Porta Venezia che inneggia alla libertá di espressione e chi meglio di Fiorucci poteva esserne il riferimento iconico?!

HERMES

VIA TURATI 34

Hermès presenta la sua ultima collezione living di tessuti, carte da parati e arredi al Museo della Permanente, in uno spazio appositamente progettato da Charlotte Macaux Perelman, direttore artistico di Hermès Maison, con il supporto del curatore Alexis Fabry.

NENDO

SUPERSTUDIO VIA TORTONA 27

Tra le nostre esposizioni più amate c’è sempre quella di Nendo che in questa edizione sceglie Zona Tortona che dopo gli ultimi anni difficili torna a brillare durante il Fuorisalone. “Nendo: forms of movement” racconta il movimento attraverso 10 progetti che con la consueta delicatezza e impalpabilità che caratterizzano i suoi poetici lavori, un approfondimento sulla funzione dell’oggetto, il materiale con cui è realizzato e il suo processo produttivo.

IKEA

SUPERSTUDIOPIÚ VIA TORTONA 27

Il colosso svedese dagli arredi con nomi impronunciabili ci ha abituato a presentazioni ironiche e divertenti, questa edizione presenta “IDEA – The Design Supermarket”, curata dal designer danese Niklas Jacob.

Una mostra che coinvolge 18 designer provenienti da 6 nazioni diverse che espongono progetti flat-pack ad assemblaggio fai-da-te, ma si tratta di oggetti assurdi come la ruota di scorta assemblabile, l’armadio dove nascondere l’amante, il piedistallo per egocentrici, la libreria per un solo libro preferito, il tavolo da pranzo per chi è sempre a dieta e molti altri!

MARRAS E KIASMO

NONOSTANTE MARRAS VIA COLA DI RIENZO 8

Nel “paradiso perduto” dello stilista sardo Antonio Marras è prevista una presentazione una collaborazione con l’azienda Saba in cui è stata reinterpreta l’iconica collezione di divani e poltroncine New York, con inediti accostamenti tessili, stampe, maxi fiori, pied-de-poule, tartan e scene di caccia.
Alcuni elementi, acquistabili esclusivamente nello spazio Nonostante Marras, saranno declinati come pezzi unici e contraddistinti da interventi pittorici
realizzati dallo stilista.

La performance e il behind the scenes del progetto sarà documentato da un video realizzato dalla regista sarda Giulia Achenza, vincitrice della prima edizione del Fashion Film Festival Milano.

NORWEGIAN PRESENCE

OPIFICIO 31 VIA TORTONA 31

Dall’arredamento al tessile in mostra le ultime tendenze del design nordico raccontate con il progetto Norvegian Presence, nato da una collaborazione tra istituzioni e associazioni di designer emergenti che si sono distinti per la qualità dei materiali utilizzati, rispetto della sostenibilità e il senso di fellesskap, la parola norvegese per definire la comunità.

VENTURA CENTRALE

VIA FERRANTE APORTI 15

I tunnel degli ex magazzini raccordati al lato della Stazione Centrale riaprono i battenti per il secondo anno e presentano nove installazioni in un mix eclettico di design contemporaneo, artisti emergenti e aziende storiche. Giganti di legno, sperimentazioni sonore, viaggi multidimensionali a cura di Fabrica, una mostra sul tessile curata dalla guru delle tendenze Li Edelkoort e per concludere in bellezza l’allestimento per i 25 anni di Surface Magazine a cura dell’archistar americano David Rockwell “The Diner” che celebra il design made in usa e realizza un vero e proprio ristorante punto di riferimento per i talk di giorno e i party di notte!

MARNI

VIALE UMBRIA 42

Appuntamento immancabile con la creativitá di Marni che nel suo viaggio attraverso culture antiche ed espressioni artigianali tradizionali da preservare arriva in Colombia e presenta una nuova collezione dai toni accesi e sculture di cactus.

FONDAZIONE PRADA

LARGO ISARCO 1

Finalmente conclusa apre al pubblico il 20 aprile: la Torre, l’ultimo spazio espositivo della Fondazione Prada unico nel suo genere per volumi e studio degli ambienti.

Il complesso architettonico, risultato della trasformazione di una distilleria risalente a 1910, include nove piani, sei dei quali ospitano sale espositive mentre gli altri tre accolgono il ristorante e servizi per il visitatore. La struttura è completata da una terrazza panoramica di 160 mq dotata di un rooftop bar dal quale si gode una vista inedita.

ALCOVA

VIA POPOLI 11-13

NOLO entra ufficialmente nella mappa del Fuorisalone grazie a Valentina Ciuffi e Joseph Grima come un tentativo di dialogo tra la cittá e un’area decentrata e multiculturale attraverso il design sperimentale. Un hub con piú di 20 designer internazionali, istituzioni e aziende presentano i propri progetti negli spazi dell’ex fabbrica di panettoni Cova per la prima volta aperti al pubblico.

VENTURA FUTURE

FUTURDOME VIA PAISIELLO 6

Il quartier generale di Ventura Lambrate si posiziona negli spazi del museo indipendente FuturDomestorico punto d’incontro del movimento Futurista e oggi luogo di ricerca, sperimentazione e ospitalità per i nuovi talenti dell’arte contemporanea.

Altre due locations in zona completano la visita: la Facoltà di Farmacia in viale Abbruzzi 42 e i Loft in via Donatello 36.

In mostra arredi e oggetti di aziende e designer italiani come Daniele Mingardo, Editions Milano con Patricia Urquiola, Federico Pepe, Mason Editions e internazionali come Alissa Rees, giovane designer olandese, la Design School di Kolding in Danimarca, che interpreta il design del gioco. Non ultimo lo chef creativo olandese Jasper Udink ten Cate, che espone un tavolo da cocktail! Cheers!

DE RERUM NATURA

CASCINA CUCCAGNA VIA MURATORI 4

I 4000 metri della corte agricola della Cascina Cuccagna, ospita il progetto De Rerum Natura. Tema centrale per i progetti dei designer coinvolti é il rapporto simbiotico tra uomo e natura indagato attraverso mostre, incontri e workshop.

NILUFAR DEPOT

VIALE LANCETTI 34

Nilufar nel suo immenso spazio in zona Lancetti presenta la prima esposizione dedicata ai lavori dei progettisti italo-brasiliani Lina Bo Bardi e Giancarlo Palanti. La mostra nasce dal lungo lavoro di ricerca di Nina Yashar, fondatrice della galleria, su Lina Bo Bardi e sulla sua attività di designer di arredi e porta a riscoprire l’opera dimenticata di Giancarlo Palanti tra il 1947 e il 1987.

LA DOUBLE J

PIAZZA ARCOLE 4

Salviati, storica azienda di Murano nel XIX secolo incontra lo stile unico e colorato di J.J. Martin per la nuova serie di tableware La DoubleJ.

ROSSANA ORLANDI

VIA MATTEO BANDELLO 14

Vale sempre la pena fare un giro negli spazi di Rossana Orlandi per aggiornarsi sulle ultime tendenze del design e incontrare il pubblico del fuorisalone.

Inoltre la guru del design annuncia sul suo seguitissimo profilo instagram un progetto sul delicato e fondamentale tema della sostenibilitá.

Ultima chicca non perdetevi il Bistrot dello stellato Aimo e Nadia che ha appena inaugurato negli spazi della galleria!

STRANGERS PINK

VIA RANDACCIO 5

La splendida villa progettata da Gio Ponti negli anni ‘30, oggi sede dello showroom di TED Milano, diviene il set total pink che celebra l’universo femminile attarverso una selezione di elementi d’arredo e decoro, creati ad hoc da numerosi designer e artigiani ARTEMEST.

FLORISTERIA

VIA VENTURA 15

Per tutta la settimana dalle 11 alle 2 di notte: food festival, musica, esposizioni di design, workshop e yoga class sul rooftop di zona Lambrate tra fiori e atmosfere tropical!

LENSVELT - NOTHING NEW

MUSEO DIOCESANO CORSO DI PORTA TICINESE 95

Il Museo Diocesano apre le porte a Lensvelt, azienda olandese di interior design e arredi da ufficio, presenta “Nothing New”, letteralmente nulla di nuovo, una ricca selezione di progetti già noti ma sempre godibili di Studio Job, Richard Hutten, Marcel Wanders, Maarten Baas, Maarten van Severen Nina Graziosi, Bertjan Pot, Atelier van Lieshout e Space Encounters che hanno allestito un insolito bar-show…

DIESEL LIVING

VIA CESARE CORRENTI 14

Un viaggio on the road dal deserto dell’Arizona fino al Messico che segna le linee e i colori del nuovo allestimento di Casa Diesel tra elementi tratti dalla corrente brutalism e fiori rari e colorati.

ARCADIA

VIA CESARE CORRENTI 14

Sara Ricciardi ci conduce nella magia del castello  Hollenegg in Austria, nel distretto delle 5VIE con un’installazione immersiva e sensoriale intitolata “Arcadia” a cura di Alice Stori Liechtenstein che esplora il tema “Legacy” e svela la storia e la bellezza di Schloss Hollenegg, programma internazionale con sede in Austria che sostiene la ricerca, il pensiero e la critica del design.

COS

CORSO MONFORTE 35

Una delle piú attese e scenografiche esposizioni del Fuorisalone che per questa edizione chiama l’artista statunitense Phillip K Smith e si sposta a Palazzo Isimbardi.

Smith ha immaginato un’installazione scultorea ispirata all’architettura italiana del Rinascimento e al cielo di Milano, mantenendo la coerenza con il design minimalista del brand.

NILUFAR GALLERY

VIA DELLA SPIGA 32

La fondatrice del movimento “Orientalismo pop” India Mahdavi disegna per Nilufar un esclusivo club dedicato alla gallerista Nina Yashar: un ambiente intimo ed elegante, scandito dalle sue consuete geometrie e forme sinuose.

STUDIO PEPE CLUB UNSEEN

ZONA TRICOLORE

Con Studiopepe si passa dall’appartamento, con The Visit della scorsa edizione al Club che sembra essere un tema ricorrente di questo Fuorisalone!

Club Unseen indaga i temi legati all’hospitality in uno spazio segreto dall’atmosfera contemporanea. Un percorso di interior unico ed esperienziale, che interpreta le diverse forme dell’abitare e del condividere.

DAMN

PALAZZO LITTA CORSO MAGENTA 24

Passaggio obbligato nello storico Palazzo Litta con il progetto curato dalla testata DAMN° e MoscaPartners e grande contenitore di giovani talenti, aziende e istituzioni.

Come ogni anno il cortile é teatro di una speciale installazione, a questo giro affidata all’architetto britannico Asif Khan che realizzerá una sorta di cattedrale a cielo aperto ispirata all’architettura rinascimentale.

LASVIT - MONSTER CABARET

TEATRO GEROLAMO PIAZZA CESARE BECCARIA 8

Non abbiamo molte informazioni ma siamo rimaste colpite dal video degno di un b-movie che promuove l’esposizione!

“Real monsters don’t sleep under your bed. They live inside your head.”  L’azienda di light design LASVIT presenta Monster Cabaret uno show fatto di bestie, antieroi, vizioni, egocentrici, menti geniali, emarginati e creature fantastiche che ti faranno affrontare i tuoi stessi mostri alla Milano Design Week!

(…Ma Alessandro Mendini, Marteen Baas, Nendo e Liebeskind saranno i mostri che ci aspettano?!)

X
Esplora la mappa

Ogni anno a Milano la Design Week attrae un vasto pubblico di persone del settore ma anche molti curiosi e si conferma il momento più interessante e dinamico per la città. Dal 17 al 22 aprile un fitto calendario di esposizioni a cura di note aziende, designer internazionali, aperture esclusive di storici palazzi, eventi e appuntamenti in location della vecchia e nuova Milano ci permettono di vivere il territorio e ricaricarci di energia positiva!

Per non impazzire abbiamo selezionato per voi gli appuntamenti da non perdere e realizzato una mappa che vi aiuterà ad orientarvi.

Inoltre di seguito abbiamo selezionato i BEST OF FUORISALONE 2018, ovvero le 5 esposizioni nelle diverse zone di Milano che dovete assolutamente vedere durante questa edizione:

 

VITRA “Typecasting. An Assembly of Iconic, Forgotten and New Vitra Characters”

2018 03 28 18 04 07 master 30468962 Visualizzatore foto di Windows e1522253140133 Milano Design Week 2018

PELOTA VIA PALERMO 10

Vitra, storica azienda di arredamento nata in Germania nel 1950, vanta uno dei musei di design piú vasti del mondo e collaborazioni divenute celebri nella storia con grandi professionisti come Frank Gehry, Jasper Morrison, Philippe Starck, Ettore Sottsass solo per citarne alcuni. Quello che unisce stili diversi é sempre stato il concetto alla base delle sue collezioni ovvero il collage, l’idea che uno spazio acquisisce carattere attraverso un mix di vecchio e nuovo, classico e contemporaneo, ricordi preferiti e oggetti trovati.

Durante il Fuorisalone Vitra presenta un’ampia installazione presso l’ex-arena sportiva La Pelota nel centro del Brera District. L’esposizione curata dal designer austriaco Robert Stadler, che vede alla base della sua ricerca l’annullamento della distanza fra arte e design, è un’immersione nel mondo del design di Vitra tra progetti storici e anticipazioni sul futuro.

 

NENDO “Nendo: forms of movement” 

04 bouncy layers48 hiroshi iwasaki e1522253683650 Milano Design Week 2018

SUPERSTUDIO VIA TORTONA 27

Tra le nostre esposizioni più amate c’è sempre quella di Nendo, studio giapponese guidato da Oki Sato, che in questa edizione sceglie Zona Tortona. “Nendo: forms of movement” racconta il movimento attraverso 10 progetti dalla consueta delicatezza, essenzialitá e impalpabilità che caratterizzano i poetici lavori dello studio, un approfondimento sulla funzione dell’oggetto, il materiale con cui è realizzato e il suo processo produttivo.

 

VENTURA CENTRALE

The Diner Booth Rendering Courtesy of Rockwell Group e1522252638995 Milano Design Week 2018

VIA FERRANTE APORTI 15

I tunnel degli ex magazzini raccordati al lato della Stazione Centrale riaprono i battenti per il secondo anno e presentano 9 installazioni in un mix eclettico di design contemporaneo, artisti emergenti e aziende storiche. Giganti di legno, sperimentazioni sonore, viaggi multidimensionali, una mostra-installazione sotto i binari della stazione a cura di Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione del Gruppo Benetton, una mostra sul tessile con la guru delle tendenze Li Edelkoort e per concludere in bellezza l’allestimento per i 25 anni di Surface Magazine a cura dell’archistar americano David Rockwell “The Diner” che celebra il design made in usa e realizza un vero e proprio ristorante punto di riferimento per i talk di giorno e i party di notte!

 

COS x PHILLIP K SMITH

lucid stead an illusion by phillip k smith iii 8 1360x880 e1521906946825 Milano Design Week 2018

CORSO MONFORTE 35

E’ sempre una delle piú attese e scenografiche esposizioni del Fuorisalone e per questa edizione chiama l’artista statunitense Phillip K Smith e si sposta a Palazzo Isimbardi, tra i migliori esempi di barocchetto lombardo conserva gli affreschi del Tiepolo e Hayez.

Smith realizza installazioni effimere che dialogano con il paesaggio e donano un senso di pace e armonia, per COS ha immaginato un’installazione scultorea ispirata all’architettura italiana del Rinascimento e al cielo di Milano, mantenendo la coerenza con il design minimalista del brand.

 

VENTURA FUTURE

ventura future 2018 FutureDome palazzina liberty orizzontale e1522689243142 Milano Design Week 2018

FUTURDOME VIA PAISIELLO 6

Nuova location per il Fuorisalone e una grande aspettativa per questo spostamento del quartier generale di Ventura Lambrate negli spazi del museo indipendente FuturDome, storico punto d’incontro del movimento Futurista e oggi luogo di ricerca, sperimentazione e ospitalità per i nuovi talenti dell’arte contemporanea. Sebbene questo non sia solo un cambio di indirizzo ma un segnale di voler tornare all’identitá vera della manifestazione che prevdere un’accurata selezione e ricerca, insomma meno fuffa e piú sostanza!

Altre due location in zona completano la visita: la Facoltà di Farmacia in viale Abbruzzi 42 e i Loft in via Donatello 36.

In mostra installazioni, arredi e oggetti di aziende e designer italiani come Daniele Mingardo, Editions Milano, Patricia Urquiola e Federico Pepe in un connubio tra design d’arredo e realtà virtuale, Mason Editions e internazionali come Alissa Rees, giovane designer olandese che vuole migliorare la vita dei degenti, la Design School di Kolding in Danimarca, che interpreta il design del gioco in uno spazio riempito di bolle sospese da toccare, spostare, manipolare. Non ultimo il creativo chef olandese Jasper Udink ten Cate, che espone un tavolo da cocktail! Cheers!

Vuoi vedere di piú? Segui la mappa e trova tutte le altre esposizioni da non perdere!