UNA TONNELLATA DI ROSE ROSSE SUL CUORE

Si è suicidato a 78 anni Gunther Sachs, ricchissimo playboy e gentiluomo d’ altri tempi.

Fotografo, imprenditore, collezionista d’arte, lanciatore di tendenze (Michelangelo Antonioni si ispirò a lui pe ril protagonista di Blow up), inventore di Saint tropez, amico di artisti nonchè erede della fortuna di Adam Opel, fondatore dell ononima casa automobilistica.

La notizia del suo suicidio mi ha fatto conoscere questa splendida storia romantica che vi riporto:

Gunther e Brigitte Bardot si conoscono sul lago di Ginevra dove lei stava girando un film con Godard. Gunther si presentò sul set, ma Brigitte gli dimostrò indifferenza, quindi lui, ispirandosi alle parole di Napoleone ” Con le donne l’ unico modo di vincere è la fuga”, scomparve per un anno durante il quale escogitò una tattica infallibile.

Nell’ estate successiva sorvolò con il suo elicottero la proprietà sulla Costa Francese di Brigitte Bardot scaricando una tonnellata di rose rosse nel suo giardino.

Lei commentò: ““It’s not every day that a man drops a ton of roses in your yard”

Poche settimane si sposavano a Las vegas. Restarono insieme 3 anni molto intensi, come disse poi Gunther in un’intervista “Un anno vissuto con Brigitte Bardot vale almeno quanto dieci con un’altra..”.

Mi ci voleva proprio…

Gunther Sachs committed suicide at the age of 78 . Notorious as Germany’s  playboy, photografer, business man, Saint Tropez inventor, film director, and Opel heir. In 1966 he married Brigitte Bardot. He proposed in style: an year after meeting her for the first time, his helicopter showered Bardot’s villa  with red roses. “It’s not every day that a man drops a ton of roses in your yard,” said Brigitte, and said “Yes, I will” a few weeks later in Las Vegas. The marriage lasted three years.

This was what I need today…

 

We want more

    CERCA