CIBARIO

La trattoria da "portare via"

In via Federico Confalonieri 11 si trova la “Trattoria da portare via”, così definita in quanto la sua cucina è dedicata esclusivamente all’asporto ed alla consegna. Da Cibario si preparano con cura i piatti ogni giorno, utilizzando materie prime di alta qualità e andando a scoprire piccoli produttori, selezionati e garantiti dai gestori.

A seguito l’intervista a Marco Salamon, Managing Partner di Cibario.

%name CIBARIO

Quando apre “Cibario” le porte alla clientela meneghina?

Cibario è un progetto piuttosto complicato, e come tutti i progetti complessi ha avuto una gestazione piuttosto lunga. L’idea di partenza del “ristorante senza tavoli” è di Alessandra Testa (socia di Cibario con Marco Salamon) e risale al 2012-13. Nel 2014-2015 è stata rielaborata e perfezionata, per andare finalmente in cantiere nell’autunno 2015. Abbiamo aperto il 18 aprile 2016, con solo tre mesi di ritardo sulle nostre previsioni, le quali, coerentemente col nostro carattere – erano troppo ottimistiche (o fare bene un ristorante è veramente difficile…). Comunque dopo aver gattonato un paio di mesi, Cibario ha saputo camminare sulle sue gambette, anche grazie al sostegno di un numero di clienti-amici davvero notevole per la sua giovane età.

%name CIBARIO

“Cibario” viene definita la “Trattoria da portare via” in quanto cucina dedicata esclusivamente all’asporto ed alla consegna in Milano. Si tratta di una delle novità milanesi. A cosa si deve queste scelta?

Veniamo dal marketing e abbiamo imparato la lezione: nella ristorazione (come in qualunque altro campo) solo le proposte che offrono al consumatore una utile novità possono affermarsi. Di eccellenti ristoranti con i tavoli ce ne sono diversi. Di ristoranti senza tavoli, dedicati alla preparazione di piatti di qualità nati per essere trasportati  e riscaldati prima del consumo, neanche uno. Ecco la ragione della nostra scelta.

%name CIBARIO

Da “Cibario” la carta cambia ogni settimana, seguendo la disponibilità dei prodotti freschi di stagione. Disponete anche di una vasta gamma di Vini di piccoli produttori e Birre artigianali con etichette realizzate da alcuni illustratori italiani. L’attenzione alla qualità ed alla presentabilità del prodotto parrebbe essere molto alta. Qual è stato il riscontro con la clientela?

Siamo felicissimi dell’accoglienza e – se possiamo dirlo – anche dell’affetto che circonda Cibario. I piatti piacciono molto, e non lo diciamo noi ma gli oltre cento clienti che ci hanno recensiti su Tripadvisor (per il 97% in modo positivo) e le centinaia di clienti fedeli che abbiamo oggi a Milano (sia tra i nostri clienti diretti che chi ci compra, ad esempio, su Deliveroo).

%name CIBARIO