OPEN HOUSE MILANO 2018

Un weekend alla scoperta delle architetture

Quanto ci piace scoprire che la nostra città ha molto più da raccontare di quello che sappiamo e luoghi segreti da visitare?! Sabato 5 e domenica 6 maggio riscopriamo l’architettura inedita di Milano con la terza edizione di OPEN HOUSE MILANO che apre più di 100 siti architettonici.

Un’apertura straordinaria di edifici solitamente non accessibili al pubblico per svelare l’anima antica e contemporanea della città, osservare da vicino le trasformazioni in atto che stanno ridisegnando il suo skyline e promuovere la sua ricchezza storica.

IMG 3585 e1524748681116 OPEN HOUSE MILANO 2018

La manifestazione, nata a Londra nel 1992, ha coinvolto nel mondo 37 città riunite nel circuito Open House Worldwide unite alla valorizzazione del patrimonio architettonico delle città.

Francesca Cutini @ Cristina Galliena Bohman16 e1525366709783 OPEN HOUSE MILANO 2018

Questa edizione di appresta ad essere ancora più ricca tra luoghi storici e noti ma solitamente chiusi al pubblico, segreti eppure a pochi passi da dove siamo soliti passare, aziende e spazi privati come atelier d’artista, il tutto grazie alle visite guidate e gratuite tenute dai progettisti stessi, studenti delle facoltà milanesi e cultori d’architettura volontari per due giorni.

IMG 3460 e1524748756942 OPEN HOUSE MILANO 2018

Alcune novità dell’edizione 2018:

Rifugio antiaereo 

La Milano Sotterranea di Neiade si estende ad un altro incredibile percorso per far luce sul passato della città: apre “la botola” del Rifugio Antiaereo di piazza Grandi. Sotto la monumentale fontana della piazza si cela uno dei primi rifugi antiaerei realizzati dal comune di Milano prima della Seconda Guerra Mondiale, nel 1936, ed è fra i pochi oggi accessibili al pubblico. Capace di contenere fino a 450 persone è uno dei rifugi antiaerei meglio conservati in tutta la città è un’occasione per rivivere il passato e conservarne le sue testimonianze.

Ripercorriamo la discesa da quei gradini, camminiamo tra le sue labirintiche stanze, memori di vecchie regole ancora visibili sui suoi muri e immergiamoci in quei drammatici anni della guerra, quando, a Milano, certe notti cascava una pioggia infinita di bombe.

IMG 3483 e1524748926568 OPEN HOUSE MILANO 2018

IMG 3470 e1524748808466 OPEN HOUSE MILANO 2018

Dal passato al presente segnaliamo il parco di arte pubblica Artline a Citylife, la nuova area che in attesa della terza torre di Zaha Hadid che insieme a quella di Libeskind e Allianz completerà il quartiere Tre Torri, ha messo in moto un progetto ancora in corso che prevede la realizzazione di un parco di sculture di 8 artisti contemporanei internazionali under 40.

IMG 5420 e1525362346452 OPEN HOUSE MILANO 2018

Inoltre se li avete persi durante il Fuorisalone il circuito Open House è arricchito da un esclusivo percorso a firma di Living che propone una una selezione di case e studi di design come Dimore Gallery, il Brera Design Apartment, Casa Barrel12, Costanza Milano, GreenHouse Loft e altri siti selezionati, a cui si aggiunge un circuito di case private curato da Open House Milano tra cui Dezza 32 Happy Family e Attico per Musicista.

DSF2297 e1525363647367 OPEN HOUSE MILANO 2018

Da non perdere, tra gli edifici di rilevanza storica, Palazzo Clerici, Palazzo Moriggia, Palazzo Castiglioni, Biblioteca Sormani, lo Studio Museo Francesco Messina, la sede storica del Corriere della Sera in via Solferino e la sede della Rai, realizzata da Gio Ponti, in Corso Sempione.

%name OPEN HOUSE MILANO 2018

Un viaggio nel tempo è quello che si effettuerà seguendo l’itinerario degli edifici riqualificati tra cui l’ Ex Saponificio Angela Gavazzi e figli, le Officine del Volo, il Megawatt Court, W37, Watt 10, Base, e l’Ex Stabilimento Lagomarsino (Spazio 36 e Studio Fiorese).

Aprono il sipario e soprattutto il dietro le quinte, il Teatro Gerolamo, il Teatro Lirico, l’Atelier Colla e le sue marionette oltre ai Laboratori Ansaldo del Teatro alla Scala per scoprire i segreti che si celano dietro le rappresentazioni e vivere da vicino il fascino di questi luoghi.

MarionetteColla 07 e1525365320484 OPEN HOUSE MILANO 2018

Merita un approfondimento, nell’ambito dell’architettura religiosa, il percorso dedicato alle realizzazioni moderne con le chiese di S. Giovanni Bono realizzata da Arrigo Arrighetti, S. Luca Evangelista di Gio Ponti, S. Nicolao della Flue di Ignazio Gardella e altri esempi del patrimonio ecclesiastico storico. Quest’anno, il percorso religioso si arricchisce con l’apertura della Moschea Al Wahid e della Sinagoga Beth Shlomo per approfondire l’architettura sacra senza alcuna barriera culturale.

san luca evangelista 03 e1525366164143 OPEN HOUSE MILANO 2018

Quest’anno il week end OHM coincide con la giornata di apertura gratuita dei musei (prima domenica del mese): sarà così possibile visitare il Museo del Novecento, la GAM, Palazzo Moriggia e Palazzo Morando per conoscerne non solo la collezione ma anche per approfondire l’architettura e la storia delle loro sedi.

Sala da Ballo  photo credit Delfino Sisto Legnani Marco Cappelletti e1525366620116 OPEN HOUSE MILANO 2018

OHM 2018 si spinge oltre i confini della città con un itinerario satellite che, seguendo la direttrice del sestiere di porta Ticinese arriva a Vigevano, dove saranno aperti siti di interesse storico, Piazza Ducale, Castello, Palazzo Esposizioni e Villa Crespi, prima tappa di una futura estensione della manifestazione nella grande provincia milanese.

Quest’anno OHM lascia spazio anche all’intrattenimento musicale grazie a Sofar Sound, un progetto nato a Londra e approdato da poco a Milano che organizza eventi di musica live e concerti di artisti emergenti in segreto all’interno di location inusuali e case private, in questa occasione i luoghi dell’architettura saranno un inaspettato stage! Seguiteli per saperne di più.

IMG 3510 e1525364176780 OPEN HOUSE MILANO 2018

Seguite le nostre stories per conoscere i percorsi più interessanti www.instagram.com/modalitademode/

 

CERCA